10 Maggio 2019

VIA TIBURTINA: CANTIERI FERMI PER FALLIMENTO DITTA E PER CITTADINI CAOS QUOTIDIANO

     

    COMUNE COLPEVOLE DI GRAVE RITARDO, ESPOSTO CODACONS A CORTE DEI CONTI

    RAGGI SCARICA RESPONSABILITA’ MA DEVE DIRE CHI HA GESTITO GARA D’APPALTO E COME

    Dopo la denuncia dei giorni scorsi del Codacons relativa ai cantieri bloccati in Via Tiburtina, il sindaco di Roma Virginia Raggi dà vita al solito scaricabarile di responsabilità, rendendo noto che l’impresa incaricata dal Comune di eseguire i lavori è fallita, e si starebbe cercando una soluzione per uscire dallo stallo in cui versa l’importante arteria. Nulla si dice però del tratto di strada che arriva fino a Settecamini, anch’essa oggetto di lavori e disagi.
    “Da 10 anni i cittadini residenti e gli automobilisti che si ritrovano a percorrere Via Tiburtina sono costretti a disagi immensi, a causa dei cantieri presenti sulla carreggiata stradale che creano traffico e impediscono una corretta viabilità – spiega il presidente Carlo Rienzi – Il Comune, che era a conoscenza del fallimento della società incaricata di eseguire i lavori, avrebbe dovuto attivarsi con tempestività per garantire la chiusura dei cantieri ed eliminare i disagi agli utenti, ma ancora oggi nulla si sa sulle tempistiche per il completamento delle opere sospese. Per tale motivo, dopo la class action per i residenti di Via Tiburtina lanciata sul nostro sito, abbiamo deciso di presentare un esposto alla Corte dei Conti del Lazio, affinché verifichi la correttezza dell’operato dell’amministrazione e come e da chi sia stata svolta la gara d’appalto in questione, e accerti eventuali danni erariali legati alla situazione vergognosa in cui versa l’arteria”.

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox