28 Luglio 2020

Tremestieri: ordinanza emessa dal sindaco Rando per vietare l’ installazione della tecnologia “5G”

Tremestieri. La nostra vita scorre a velocità altissima e sembra ormai impossibile fermarsi e rallentare. L’ imperativo moderno è che le comunicazioni, i suoni e le immagini arrivino a destinazione nel minor tempo possibile. Non è una questione da poco ma una vera e propria rivoluzione. Questa rivoluzione si chiama “5G”. Ma questa nuova tecnologia sta dividendo il mondo in due. I pro e i contro. Intanto a Tremestieri l’ amministrazione comunale ha scelto di vietarne l’ utilizzo. «Finché sussisterà anche il minimo dubbio che la tecnologia 5G possa costituire un pericolo per le persone o per l’ ambiente – dice il sindaco Santi Rando – noi ne impediremo l’ installazione sul nostro territorio».Il primo cittadino, infatti, ha emanato una ordinanza per vietare la sperimentazione o l’ installazione di apparecchiatura per la telefonia mobile cellulare che sfruttano le tecnologie e gli standard di “quinta generazione” con prestazione e velocità superiori a quelle della precedente tecnologia 4G. La decisione fa seguito a diverse interlocuzioni avute con il Segretario Nazionale del Codacons, Francesco Tanasi, il quale da tempo è promotore di questa battaglia. «Poiché – secondo il Codacons – non esistono allo stato evidenze scientifiche che attestino l’ assenza di rischio per la salute». Per questo motivo hanno presentato un esposto alle procure della Repubblica affinché aprissero indagini relative a una possibile pericolosità del 5G. Da qui la richiesta da parte del Codacons rivolta a tutti i sindaci di vietare l’ installazione di questa tecnologia.Simone Russo.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox