21 Maggio 2019

TLC: CONSIGLIO STATO, NO A SOSPENSIVE SU BOLLETTE 28 GIORNI

 

CODACONS: FINALMENTE QUALCOSA SI MUOVE. AZIENDE TELEFONICHE SI ARRENDANO E RICONOSCANO RIMBORSO A UTENTI

Finalmente qualcosa si muove sul fronte delle bollette a 28 giorni, e con una decisione che favorisce i consumatori il Consiglio di Stato respinge le richieste di sospensive presentate da Vodafone, Wind Tre e Fastweb, in merito ai rimborsi agli utenti.
“La telenovela delle fatturazioni a 28 giorni si arricchisce oggi di un’altra puntata, con i giudici di Palazzo Spada che riconoscono l’inadempimento dei gestori e suggeriscono un piano di storno scaglionato – afferma il presidente Carlo Rienzi – Riteniamo tuttavia che la vicenda si sia trascinata troppo a lungo, mentre i consumatori attendono da tempo i rimborsi cui hanno diritto, rimborsi che non appaiono affatto alle porte. Farebbero bene le aziende telefoniche ad arrendersi e ad abbandonare la strada dei ricorsi e controricorsi, riconoscendo gli indennizzi agli utenti così come stabilito dall’Agcom”.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox