26 Marzo 2010

TLC: CODACONS, CONTINUA BATTAGLIA PER TARIFFE SMS PIU’ BASSE

(ANSA) – ROMA, 26 MAR – "Continueremo la nostra battaglia
perché non esiste alcun motivo per cui gli utenti italiani
debbano pagare più di quelli degli altri Paesi europei per il
medesimo servizio". E’ il concetto per il quale il Codacons ha
annunciato il ricorso in appello contro la decisione del Tar del
Lazio che ha respinto la richiesta dell’associazione di
sospendere la delibera Agcom – "di estremi ignoti" secondo lo
stesso Codacons – che reca la fissazione del costo massimo degli
sms inviati in Italia tramite Tim, Vodafone, H3G e Wind, nonché
la ‘nota informativa’ di previsione del costo massimo di 13,2
centesimi per ciascun sms inviato in Italia.
   "Presenteremo appello – ha detto il presidente del Codacons,
Carlo Rienzi – affinché le tariffe degli sms in Italia siano
allineate a quelle degli altri Paesi europei. In Europa, inviare
un sms costa mediamente 7,5 centesimi; addirittura in Danimarca
l’invio di un messaggino da cellulare costa appena 3 centesimi
di euro". Secondo l’associazione di consumatori, "il prezzo
massimo di 13,2 centesimi in Italia non rappresenta affatto una
vittoria per i consumatori ma, al contrario, una sonora
sconfitta, e non esiste alcun motivo per cui gli utenti italiani
debbano pagare di più rispetto agli altri europei per lo stesso
servizio". (ANSA).
 

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox