5 Febbraio 2020

TLC, BOLLETTE A 28 GIORNI: DOPO SENTENZA CDS, SU SITO CODACONS IL MODULO PER OTTENERE INDENNIZZO

     

    CODACONS ATTACCA ASSOCIAZIONI CHE SI APPROPRIANO DI BATTAGLIE ALTRUI SENZA INTERVENIRE NEI PROCEDIMENTI DINANZI LA GIUSTIZIA

    Dopo la sentenza del Consiglio di Stato che oggi, accogliendo le richieste del Codacons, conferma gli indennizzi automatici per le bollette a 28 giorni, l’associazione avvia una nuova azione per aiutare gli utenti a recuperare i soldi perduti. Sul sito www.codacons.it è stata infatti pubblicata la pagina attraverso la quale tutti gli utenti della telefonia fissa e mobile possono ottenere il rimborso per le fatturazioni a 28 giorni, così come disposto dall’Agcom, e delegare il Codacons per il recupero delle maggiori somme percepite delle compagnie telefoniche. I gestori, infatti, stanno ostacolando gli indennizzi automatici, rendendo le procedure complesse e macchinose e offrendo ai propri clienti servizi alternativi per non restituire quanto dovuto: in tal senso sono già migliaia gli utenti che si sono rivolti al Codacons per essere assistiti nelle procedure di rimborso.
    Il Codacons, inoltre, attacca alcune associazioni dei consumatori che, ancora una volta, si appropriano della battaglia del Codacons sulle bollette a 28 giorni attribuendosi con deliranti comunicati stampa meriti che non hanno, ma vengono smentite dallo stesso Consiglio di Stato che, nella sentenza odierna, cita proprio il Codacons come ente rappresentativo dei consumatori intervenuto contro il ricorso delle compagnie telefoniche. Anziché prendere in giro agenzie di stampa e mass media, queste associazioni farebbero bene a intervenire nei giudizi dinanzi la magistratura, così da dare più forza alle istanze dei consumatori – conclude il Codacons.

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox