6 Ottobre 2021

Telefoni fissi ‘muti’ a Voltana per dieci giorni

“Meno male che nel pomeriggio di ieri la situazione sembra essere tornata alla normalità, ma siamo rimasti oltre dieci giorni senza telefono. Ormai la situazione era insostenibile, al punto che stavo valutando se contattare il Codacons, con la richiesta di rimborso danni per il disservizio”. A parlare è uno dei tanti voltanesi il cui telefono fisso è rimasto ‘muto’ per diversi giorni. Un ‘black out’ nelle comunicazioni che in alcuni casi si è protratto dal 23 settembre a ieri. Risale infatti a quella data la prima segnalazione alla Tim del problema. Un ‘black out’ che ha comportato inevitabili disagi non solo per chi utilizza la rete per lavoro (anche la connessione Adsl a Internet, se si escludono periodi della lunghezza di una manciata di minuti, risultava infatti fuori uso), ma soprattutto per le persone anziane che non dispongono o che non hanno dimestichezza con i telefoni cellulari, per le quali il ‘vecchio e caro’ telefono fisso risulta l’unico strumento per mantenere i contatti con i famigliari o per qualsiasi altro genere di necessità.

“Posso capire – prosegue il voltanese – come si legge nel breve sms inviatomi dal 187 dieci giorni fa, che il protrarsi del disservizio sia stato ‘causato da problematiche di particolare complessità’, ma ciò non toglie che il tempo senza collegamenti telefonici sia stato davvero troppo. Tra l’altro, dopo il primo messaggio ricevuto dal Tim 187, ne ho ricevuto un secondo che recitava ‘abbiamo provveduto ad inoltrare ai tecnici il tuo sollecito per velocizzare la risoluzione’. Ma per ben tre volte la data prevista per la risoluzione è stata posticipata, fino al ripristino dei collegamenti di ieri”.

Luigi Scardovi

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox