2 Novembre 2018

ROMA, MALTEMPO: PIOVONO CALCINACCI DA SOFFITTO ASILO. VIGILI DEL FUOCO DICHIARANO INAGIBILE AULE

     

    ACCADE OGGI AL NIDO COMUNALE BRONTOLO DI VIA ANTONIO GENOVESI. MAESTRE AVEVANO GIA’ SEGNALATO CRITICITA’ SUL FRONTE DELLA SICUREZZA

    Brutta sorpresa stamattina per i bambini che frequentano l’asilo nido comunale “Brontolo” di Via Antonio Genovesi a Roma e per le rispettive famiglie. A causa del maltempo che imperversa da giorni nella capitale, infatti, alcuni pannelli che rivestono il soffitto della struttura hanno ceduto e calcinacci e altri materiali sono finiti sui lettini dove solitamente, nel pomeriggio, vengono fatti riposare i bambini. In virtù di tale situazione i Vigili del Fuoco, intervenuti stamattina per un sopralluogo urgente, hanno dichiarato inagibile le aule.
    Lo denuncia il Codacons, che ha ricevuto oggi le segnalazioni dei genitori.
    Fortunatamente non si è registrato alcun incidente perché, alla riapertura dell’asilo avvenuta questa mattina, immediatamente il personale scolastico si è accorto della presenza sui lettini di materiale edile crollato dal soffitto – spiega il Codacons – In base alle segnalazioni ricevute, altri locali del nido risulterebbero allagati, e in diverse aule i pannelli che ricoprono il soffitto apparirebbero deteriorati e pericolanti. Vi sarebbero poi evidenti infiltrazioni e macchie di umido su alcune pareti vicino alle finestre. Una situazione che ha portato oggi i Vigili del Fuoco a dichiarare inagibili i locali dell’asilo di Via Antonio Genovesi.
    Sembrerebbe inoltre che le maestre avessero già segnalato alle autorità competenti alcune criticità della struttura sul fronte della sicurezza, segnalazioni rimaste inascoltate. Proprio per chiarire le cause del cedimento presso l’asilo e verificare eventuali omissioni sul fronte dei controlli di sicurezza, il Codacons ha deciso di presentare un esposto alla Procura della Repubblica di Roma, considerato che l’ordinanza del Campidoglio che disponeva la chiusura delle scuole per la giornata del 30 ottobre prevedeva anche controlli per rilevare e segnalare eventuali criticità riscontrate nelle scuole a seguito del maltempo.

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox