10 Gennaio 2011

Ristorante isolato per un mese

Guasto al telefono e saltano le prenotazioni del periodo festivo.

Se decidete di passare l’ ultimo dell’ anno al ristorante, cosa fate? Telefonate per prenotare.
Ma se, provando e riprovando, trovate sempre occupato, allora che fate? Probabilmente telefonate da un’ altra parte.
E chissà in quanti, durante queste feste, hanno pensato di far così, dopo aver inutilmente tentato e ritentato di contattare Il Cantuccio, storico ristorante di Margine Coperta che, oramai, è senza telefono da oltre un mese.
Il problema a quanto pare riguarda delle infiltrazioni che si verificano al ripresentarsi della stagione fredda e che vanno a danneggiare il cavo, facendo saltare la linea telefonica.
Probabilmente, come dice uno dei gestori del ristorante, Mauro Fantacci, "basterebbe cambiare il cavo e isolarlo", ma in tutto questo tempo Telecom non è riuscita a porre rimedio al problema e il ristorante è rimasto isolato per tutto il mese di dicembre.
"Questo guasto – spiega Maria Teresa, moglie di Mauro – si ripresenta ogni anno, ma solitamente nel giro di alcuni giorni veniva risolto, anche se mai definitivamente.
Quest’ anno invece è stata una tragedia".
Difatti non sono servite le tante chiamate agli operatori della Telecom, che un paio di volte sono anche intervenuti, riuscendo però a riattaccare la linea per non più di due giorni.
"L’ ultima volta che abbiamo chiamato la Telecom – continua la donna – è stato il 27 dicembre e ci avevano detto che sarebbero venuti il 4 gennaio, nonostante si debba intervenire entro 48 ore dalla chiamata.
Il 4 sono finalmente venuti ma non sono riusciti a risolvere il problema perché gli mancavano degli internisti".
Così il ristorante è dovuto rimaner senza telefono e ciò ha significato molti clienti in meno proprio nei giorni clou.
"Abbiamo molti clienti – dice Maria Teresa – che vengono da Pisa e da Prato che solitamente telefonano prima di partire da casa.
Lo stesso vale per clienti che risiedono più vicino, ma che erano abituati a prenotare.
Alcuni per fortuna hanno il numero del mio cellulare, ma si tratta soltanto di pochi in confronto a tutti gli altri che conoscono solo il numero fisso".
La mancanza di clientela ha costretto il ristorante a rimaner chiuso nei giorni di Santo Stefano, l’ ultimo dell’ anno e Capodanno, facendo perdere sostanziosi incassi ai gestori e costringendo quest’ ultimi a lasciare a casa alcuni dipendenti.
"Già il lavoro è quello che è – commenta amara Maria Teresa – se poi ci si mette anche la Telecom".
Ma i problemi legati alla mancanza del telefono non si limitano alla mancanza di clienti, poiché l’ assenza di linea telefonica ha creato disagi anche a coloro che in questo mese sono andati al ristorante e volevano effettuare pagamenti tramite carta di credito.
Inoltre, se di solito il ristorante spediva via fax il menù del giorno a banche e uffici vari per i pranzi di lavoro, questo servizio è forzatamente venuto a mancare.
Adesso i gestori hanno deciso di provare con una raccomandata (di cui però non è ancora tornata indietro la ricevuta di ritorno), spedita a Telecom e anche alla Codacons , ma potrebbero anche passare per vie legali visto l’ evidente danno che hanno subito e che tutt’ ora continuano a subire.

 
 

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox