15 Settembre 2009

Portabilità veloce Tre giorni per cambiare gestore

CELLULARI/ Il Consiglio di stato dà ragione all’Agcom

 Il tempo massimo per ottenere la portabilità del numero di cellulare quando si cambia gestore è di tre giorni. Con due ordinanze fotocopia (n. 4534 e 4602 del 2009) depositate ieri, la sesta sezione del Consiglio di stato, presieduta da Giuseppe Barbagallo, ha accolto il ricorso dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni e ha sospeso la sentenza del Tar del Lazio con la quale si era imposto uno stop alla delibera della stessa Agcom (n. 78/2008) che obbligava le aziende telefoniche a portare a termine la procedura di portabilità del numero di cellulare entro tre giorni al massimo. Secondo i giudici di palazzo Spada la sentenza del Tar avrebbe procurato «un danno grave e irreparabile agli operatori minori, chiaramente pregiudicati dalla sospensione di un regime regolatorio che tende a disciplinare la portabilità del numero in modo efficace». Di qui la decisione di ripristinare il termine massimo di tre giorni fissato dall’Authority «a garanzia del consumatore». Per l’Adoc, la decisione del Consiglio di stato pone l’Italia in linea con l’Ue, visto che il nostro paese è al penultimo posto per velocità della procedura con un tempo medio di 15 giorni, il doppio della media europea. Solo la Polonia, con 23 giorni, fa peggio, mentre in Irlanda bastano 2 ore per cambiare gestore. «La decisione del Consiglio di stato è una vittoria dei consumatori e dell’Agcom», ha commentato il presidente dell’Adoc, Carlo Pileri.  Soddisfatto anche il Codacons secondo cui la decisione di palazzo Spada «fornirà maggiori garanzie agli utenti», penalizzati dall’atteggiamento dei gestori che troppo spesso «hanno ostacolato la portabilità del numero, allungando a dismisura i tempi per il passaggio da un operatore all’altro».

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox