24 Maggio 2005

Ora c?è anche il caro-gelato

Ora c?è anche il caro-gelato

PERUGIA ? Merenda, spuntino e per qualcuno anche pasto completo: con l`arrivo della bella stagione riesplode la passione per il gelato che travolge il 95% degli umbri. Un rito da consumare all`aperto, a passeggio o in bar, pub e ristoranti, ma che ultimamente sta rivelando sempre più un apetto più familiare. Sempre più persone infatti si trovano a consumare coppette, coni e vaschette tra le mura domestiche, meglio se lentamente. Il cioccolato, ed a Perugia ed in Umbria non poteva essere altrimenti, è il gusto preferito, tallonato da nocciola, fragola e limone.
Quella del gelato è una passione senza limiti, neanche di prezzo. Stando alla denuncia del Codacons, infatti, in quattro anni le cifre dei listini di bar e gelaterie sarebbero cresciute del 169% per i gelati industriali e del 95% per quelli artigianali. Percentuali contestate dal sindacato dei gelatai (Cogel-Confcommercio) secondo cui «gli aumenti sono in linea con inflazione e andamento dei prezzi delle materie prime». Ma i tempi in cui per una ?pallina? di gelato si pagavano 500 lire sono un lontano ricordo. E non per la vecchia moneta. Ora un cono artigianale con almeno tre gusti costa infatti da 1,20 euro a oltre 3 euro.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox