24 Febbraio 2012

Molise, il presidente Iorio condannato per abuso d’ ufficio

Molise, il presidente Iorio condannato per abuso d’ ufficio

TERMOLI. I giudici del tribunale di Camnpobasso hanno condannato per abuso d’ ufficio il presidente della Regione Molise perché «affidò due importanti consulenze ad una società per favorire il figlio». Il governatore è stato condannato ad un anno e sei mesi di reclusione oltre al risarcimento dei danni alle parti civili rappresentate dall’ avvocato del Codacons, Fabio Del Vecchio. Disposta inoltre l’ interdizione dai pubblici uffici per un periodo di diciotto mesi. La stessa pena richiesta dal pm, Fabio Papa. «Ogni sentenza va rispettata e per questo motivo scelgo di non commentarla, aspettando con fiducia che le prossime fasi di giudizio mi restituiscano la certezza di aver agito correttamente» è stata la dichiarazione del presidente Iorio. Il presidente dell’ Italia dei Valori, Antonio Di Pietro chiede al governo di revocare tutti gli incarichi commissariali a Iorio. «Iorio deve rassegnare le dimissioni con effetto immediato». Lo chiedono i segretari dei partiti e i gruppi regionali del centrosinistra del Molise. «Sebbene si tratti solo del primo grado di giudizio», si legge in una nota della dalla coalizione, «la sentenza come è evidente, un fatto gravissimo sotto il profilo etico e politico. Il presidente ha l’ obbligo morale di restituire dignità all’ istituzione che guida in nome e per conto dell’ intera popolazione molisana. Contrariamente la sua permanenza, dopo questa condanna e alla luce delle numerose inchieste nelle quali risulta coinvolto con accuse pesanti, sarebbe intollerabile e in spregio dei molisani». Il centrosinistra presenterà anche una mozione di sfiducia al prossimo consiglio regionale.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox