11 Maggio 2010

Ministro Fazio propone “Bollino blu” per i ristoranti con menu equilibrati e sani

(Sesto Potere) – Parma – 11 maggio 2010 – Il Ministro della Salute prof. Ferruccio Fazio ha inaugurato a Parma “Cibus”, salone internazionale dell’alimentazione. Nel corso del suo intervento il Ministro Fazio ha proposto delle direttrici da seguire in tema di alimentazione e illustrato i prossimi obiettivi del Ministero. D’intesa con i ristoratori il Ministro ha lanciato la proposta di introdurre un “Bollino blu” che certifichi i menù preparati dai ristoranti che aderiscono all’iniziativa di garantire al consumatore un percorso alimentare equilibrato dal punto di vista calorico e nutrizionale. Più chiarezza, quindi, dei profili nutrizionali di tutti gli alimenti con particolare attenzione ai distributori di merendine e ai fast food che dovrebbero indicare l’apporto calorico di ogni singola porzione di alimenti e bevande.

Il Ministro ha annunciato, inoltre, la riforma del codice alimentare. A tal proposito è in fase di preparazione un decreto legislativo teso a snellire le procedure burocratiche per la produzione e la commercializzazione degli alimenti e per fornire maggiori garanzie al consumatore. Il provvedimento, che verrà presentato in tempi brevi di concerto con i ministeri della Giustizia, delle Politiche Agricole e delle Attività Produttive, prevede un inasprimento delle sanzioni sia di carattere penale che amministrativo e attribuisce al ministero della Salute il coordinameno di tutte le attività di controllo sugli alimenti attraverso la predisposizione di un piano nazionale integrato.

Sempre a Parma il Ministro ha partecipato al Convegno dell’Efsa dedicato al tema “Possono scienza e innovazione creare una catena alimentare?” e ha sottolineato l’opportunità data dal presidente del Consiglio Silvio Berlusconi a Parma, e all’Italia, dell’istituzione dell’Autorità europea per la sicurezza alimentare. Una Autorità che dovrebbe, come richiesto dal Commissario Europeo per Salute e i Consumatori John Dalli e dal Ministro Fazio, interpretare con maggiore autorevolezza e celerità i bisogni dei consumatori europei. Un esempio tipico è quello degli OGM che invece di rispondere agli esclusivi bisogni dei produttori andrebbero indirizzati verso il miglioramento qualitativo della filiera alimentare prodotti alimentari e alla difesa della biodiversità.

Il Ministro Fazio ha incontrato anche il sindaco di Parma Vignali ed ha condiviso l’iniziativa di richiedere presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri l’istituzione di un tavolo che riunisca tutti gli attori responsabili della costituzione della Scuola superiore di Alta formazione della sicurezza alimentare concordata nell’ambito del protocollo sottoscritto a marzo dai Ministri della Salute e del Miur, dal Sindaco di Parma, dal sindaco di Milano e da Expo 2015.

E intanto si registrano i primi commenti alla proosta del Ministro Fazio.

Positivo, ma solo a determinate condizioni, il giudizio del Codacons sul bollino di qualità, rilasciato dal Ministero della Salute, per quei ristoranti che proporranno menu dalle caratteristiche sane ed equilibrate.

"Il bollino può essere un’ottima iniziativa, purchè sia rilasciato sotto il controllo delle associazioni dei consumatori e prevedendo strumenti di verifica periodica da parte delle stesse, finalizzati ad accertare che i ristoratori mantengano le promesse nel tempo – afferma il Presidente Codacons, Carlo Rienzi – Oltre al bollino di qualità, però, servirebbe un bollino relativo ai prezzi praticati nei ristoranti, aspetto che interessa molto i consumatori italiani. Andrebbe cioè studiata una certificazione in favore di quei locali che garantiscono menu di qualità a prezzi ragionevoli, premiando i ristoranti più virtuosi che offrono di più facendo pagare meno’ – conclude Rienzi.
 

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox