13 maggio 2017

L’ Antitrust multa WhatsApp per i dati su Facebook

L’ Antitrust multa WhatsApp per i dati su Facebook

Il Grande fratello non può fare come gli pare. È quanto, in soldoni, ha deciso l’ Antitrust chiudendo ieri due istruttorie nei confronti di WhatsApp, il servizio di messaggistica istantanea di proprietà di Facebook, per la la vicenda della condivisione dei dati personali con il potente social network. WhatsApp dovrà pagare una multa di tre milioni di euro. Non una gran cosa, per la ricca società di Mark Zuckerberg. In ogni caso, la multa è significativa perché sancisce un principio, per l’ appunto, che le società di internet non hanno il diritto di trattare i dati personali come vogliono – come peraltro fanno profilando i siti, consigliando merci e pubblicità a tutti gli internauti – quello che George Orwell immaginava nel suo romanzo 1984. Non è tutto. WhatsApp è stata obbligata a inviare a tutti gli iscritti italiani una notifica per informarli dei provvedimenti presi dall’ Antitrust. Per il Codacons «si tratta di una vittoria degli utenti contro lo strapotere dei social network». (Ri.Ba.)