13 Maggio 2003

Internet – truffa 709/dialer:Il modello per non pagare le BOLLETTE PAZZE!

    Internet – truffa 709/dialer:Il modello per non pagare le BOLLETTE PAZZE!

    INTERNET: LA TRUFFA VIAGGIA SUL FILO

    Basta con le truffe del 709 e dialer!Una sorpresa spiacevole quella che stanno ricevendo in questi giorni migliaia di utenti italiani: bollette telefoniche astronomiche!
    Come è possibile che un cittadino che ogni bimestre paga, ad esempio, 100 euro, riceva una bolletta 5 volte superiore al suo traffico abituale? La risposta è semplice, si chiama "dialer", o come lo chiamano in molti, "709".
    Di che si tratta? Il dialer è un programma che si installa sul pc e sostituisce la connessione abituale con una a tariffazione internazionale, il cui costo arriva fino a 5 euro al minuto!
    Succede che un utente che naviga su un sito internet venga invitato a scaricare gratuitamente un programma che gli permetterà di accedere a una serie di servizi (in genere si tratta di siti con loghi e suonerie per cellulari, mp3, ma soprattutto siti pornografici). A caratteri cubitali campeggiano le scritte "GRATIS" e "SCARICA ORA"; il cittadino scarica il programma e due mesi dopo si ritrova in bolletta la sorpresa di cui si parlava in apertura.
    A fare da contrasto alla scritta GRATIS in bella evidenza, infatti, vi è l’informativa sui costi del dialer e sul fatto che la connessione abituale verrà sostituita con una a prefisso 709. Sui siti internet, però, tale informativa è a dir poco nascosta, e deve essere l’utente, a seguito di un’improvvisa "illuminazione", a cercarsela. Appare ovvio che una persona poco pratica di internet, ma soprattutto i più giovani che sempre più utilizzano internet, difficilmente andrà di propria volontà a ricercare i costi del servizio, proprio perché si fa credere all’utente che il tutto sia gratuito. Ed è così che i centralini del CODACONS sono in questi giorni intasati da segnalazioni e richieste di aiuto di utenti che hanno ricevuto bollette astronomiche e cercano una via da seguire per limitare il danno.
    In questi casi il CODACONS suggerisce di:

    • prima di tutto non pagare per intero la bolletta esosa, ma limitarsi a pagare quella parte di telefonate che si riconosce. Se su una bolletta da 300 euro, 200 euro sono riferibili a chiamate al numero 709, limitatevi a pagare 100 euro, che rappresentano il vostro traffico abituale. Ciò per evitare che venga disattivata la linea telefonica;
    • è necessario poi fare denuncia alla Polizia Postale (modello scaricabile clicckando qui). Questa deve essere contro ignoti se il proprio gestore telefonico non ha ancora comunicato il numero di telefono del dialer responsabile della "truffa";
    • infine si deve mandare tramite raccomandata copia della denuncia sporta alla Polizia Postale e copia del bollettino di pagamento (ad es. i 100 euro di cui sopra) al proprio gestore telefonico.
    • E’ possibile poi rivolgersi al CODACONS i cui legali offriranno assistenza per evitare di pagare cifre non dovute.

    Se invece l’utente ha già pagato la bolletta, può provare a riavere indietro il maltolto sporgendo denuncia alla Polizia Postale o ricorrendo alle normali vie legali. La cosa importante da fare è comunque chiedere al gestore il numero di dialer che ha fatto impennare le bollette. Per risolvere il problema alla radice, l’associazione consiglia di:

    • impostare sul proprio pc programmi "blocca-dialers" (uno molto efficace lo si può trovare gratuitamente sul sito http://www.akapulce.net/socket2000/stopdialer.asp) ;
    • contattare il 187 e chiedere la disabilitazione dei numeri a tariffazione internazionale (ad es. 899, 166, ecc.). L’operazione è del tutto gratuita tranne che per il prefisso 709, la cui disattivazione è ancora a pagamento;
    • disattivare sul proprio pc il download dei files entrando nella sezione "strumenti" –> "opzioni internet" –> "protezione" e infine "livello personalizzato";
    • passare ad una linea adsl, dalla quale scaricare dialers è impossibile.

    Infine il CODACONS consiglia di prestare attenzione a chi utilizza il vostro pc. Nell’80 per cento dei casi, infatti, il dialer è stato scaricato da un figlio, da un nipote o da un amico che vi ha fatto ritrovare in bolletta la sgradita sorpresa!

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this