14 Settembre 2014

In Italia l’ iPhone 6 ai prezzi più alti d’ Europa

In Italia l’ iPhone 6 ai prezzi più alti d’ Europa

Protesta il Codacons contro la decisione di Apple, che vende l’ iPhone 6 in Italia a prezzi più elevati rispetto al resto d’ Europa. Nel nostro Paese il modello base del nuovo smartphone varia da 729 a 949 euro, mentre per l’ iPhone Plus si pagherà da 839 fino a 1.059 euro. Listini più cari rispetto a Germania, Spagna, Portogallo, Austria, Belgio, Olanda, Finlandia e Irlanda, dove il modello base parte da 699 euro, mentre il Plus costa da 799 a 999 euro. In Francia il modello base parte da 709 euro. Analoga differenziazione di prezzo era già avvenuta con il lancio dell’ iPhone 5, e già allora gli analisti puntarono il dito su precise strategie di marketing di Apple, tese a sfruttare la propensione all’ hi-tech degli italiani rispetto ai cittadini di altre nazioni. “Ancora una volta gli utenti del nostro paese risultano penalizzati rispetto agli altri cittadini europei sul fronte dei prezzi praticati da Apple – afferma il Codacons – e arrivano a pagare per il medesimo prodotto fino a 60 euro in più. I listini praticati in Italia devono essere allineati a quelli in vigore nel resto d’ Europa; fino a che questo non accadrà, invitiamo i cittadini a non acquistare il nuovo iPhone, in modo da spingere Apple a cambiare la propria strategia commerciale”. Come tutti i produttori, anche Apple, ricordiamo, non ha alcun obbligo di applicare gli stessi prezzi nei Paesi dell’ Unione Europea o del resto del mondo, tanto che nel Regno Unito l’ iPhone 6 parte da 539 sterline, equivalenti a 676 euro e arriva a 789 sterline (990 euro) per il Plus da 128 GB, che in Italia costa 1059 euro. Ma un semplice controllo sui vari siti di Amazon, ad esempio, mostra che i prezzi di tutti i prodotti variano anche notevolmente da un Paese all’ altro. Se quindi nel merito il Codacons ha torto, nello specifico ha invece ragione: anche stavolta il prezzo dell’ iPhone in Italia è il più alto d’ Europa. Questo non impedirà ad Apple di venderne enormi quantità, anche perché ormai la maggior parte degli acquisti sono in abbinata con un contratto telefonico e l’ importo viene quindi rateizzato.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox