1 Giugno 2014

ILLEGITTIMA LA TASSA DI CONCESSIONE GOVERNATIVA SUI CONTRATTI DI TELEFONIA MOBILE! PARTE LA CLASS ACTION!!

ILLEGITTIMA LA TASSA DI CONCESSIONE GOVERNATIVA SUI CONTRATTI DI TELEFONIA MOBILE!

MILIONI DI ABBONATI ALLA TELEFONIA
MOBILE HANNO PAGATO PER ANNI INGIUSTAMENTE LA TASSA DI CONCESSIONE GOVERNATIVA
ALLO STATO!!!!!!

SE SEI TITOLARE DI UN ABBONAMENTO
(con qualunque operatore),
PUOI ANCHE AGIRE SUBITO CON IL CODACONS PER CHIEDERNE IL RIMBORSO!

 

POTRAI OTTENERE LA RESTITUZIONE SINO A 185 euro
(465 euro per ogni utenza se hai una società)

 

Codacons

Da anni lo Stato ci costringe a una tassa odiosa (tra le tante!).
Probabilmente anche tu sarai uno dei milioni di italiani, titolare di un
abbonamento per un cellulare, costretto al pagamento della incomprensibile
“tassa di concessione governativa”!

5,16 euro al mese per i privati cittadini, 12,91 euro se
per uso affari

UN ALTRO ASSURDO BALZELLO CHE PER ANNI SIAMO STATI
COSTRETTI A SUBIRE!

Questa assurda tassa era infatti originariamente diretta alle società
telefoniche, che dovevano pagarla per l’utilizzo delle frequenze. Il Governo
successivamente stabilì che detta tassa dovesse essere pagata dai titolari di un contratto di abbonamento, in quanto il
cellulare era un “bene di lusso”.

Nonostante la recente sentenza della Corte di Cassazione a Sezioni Unite n. 9560 del 2 maggio 2014, che non riconoscerebbe il diritto alla
restituzione della tassa, le Commissioni Tributarie continuano a ribadire che a
seguito dell’entrata in vigore del Nuovo Codice delle Telecomunicazioni questa
tassa non è più prevista, ma ne ha addirittura affermato l’illegittimità e
l’anacronismo, in un mercato in cui vigono le regole della liberalizzazione!

Ma finalmente la
Commissione Tributaria Regionale del Veneto, con le sentenze
n.33 del 2 aprile 2012, n.5 del 10 gennaio 2011, nonché la Commissione Tributaria
di Perugia con la sentenza 15 febbraio 2011 n. 37 non solo hanno riconosciuto
che a seguito dell’entrata in vigore del Nuovo Codice delle Telecomunicazioni
questa tassa non è più prevista, ma ne ha addirittura affermato l’illegittimità
e l’anacronismo, in un mercato in cui vigono le regole della liberalizzazione!

MA COME FARE PER TENTARE DI RIAVERE INDIETRO I TUOI SOLDI?

AGISCI CON NOI E CHIEDI LA RESTITUZIONE DELLA
TASSA DI CONCESSIONE GOVERNATIVA INDEBITAMENTE VERSATA NEGLI ULTIMI TRE ANNI

COSI’ POTRAI OTTENERE SINO A 185,76 EURO SE HAI UN
ABBONAMENTO PER USO PRIVATO (5,16 EURO X 36 MESI) E 464,76 EURO PER USO AFFARI
(12,91 EURO X 36MESI) PER OGNI UTENZA.

LEGGI ATTENTAMENTE LE AVVERTENZE CHE SEGUONO:

  1. TELEFONA
    DA UN CELLULARE AL NUMERO 895 895 9949 E DIGITA IL TASTO ‘1’ AL COSTO DI 6
    EURO (IVA inclusa)

  1. TI VERRA’ DETTATA UNA
    PASSWORD

  1. COLLEGATI ALLA PAGINA WEB:
    www.termilcons.net/index.php?pagina=page_publicForm&idForm=134&css=1&access=ok

E INSERISCI LA PASSWORD RICEVUTA

Una volta inserita la password ricevuta, dovrai
compilare il form che sarà visualizzato.

A questo punto tutti gli utenti interessati potranno ottenere via e-mail le
istruzioni utili e scaricare i moduli per richiedere il rimborso della tassa
sui telefonini nonché il fac-simile dell’eventuale ricorso con istanza di
reclamo da presentare (anche personalmente e senza bisogno di un avvocato) alla
Commissione Tributaria Provinciale competente.

NON
ATTENDERE OLTRE, ADERISCI ALL’INIZIATIVA DEL CODACONS, TELEFONA ORA DAL TUO
CELLULARE AL NUMERO 895 895 9949 E DIGITA IL TASTO NUMERO ‘1’, AL COSTO DI 6
EURO (IVA inclusa),

PER RIAVERE INDIETRO I TUOI SOLDI ADERISCI ALLA NOSTRA INIZIATIVA.

IL 10% DEL RICAVATO SARA’ DEVOLUTO ALL’ASSOCIAZIONE MARY
POPPINS (onlus che presta assistenza ai bambini ammalati di cancro e ricoverati
nel reparto di Oncologia Pediatrica del Policlinico Umberto I di Roma).

L’ADESIONE COMPORTA ANCHE L’ISCRIZIONE PER 2 ANNI
COME SOCIO AL CODACONS

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox