9 Aprile 2020

Il sindaco teme danni per i cittadini, stop ai ripetitori 5G

MERCATO SAN SEVERINO Niente 5G sul territorio comunale per scongiurare qualsiasi problema per la salute. E’ la decisione assunta dal sindaco Antonio Somma , che ha disposto il divieto di installazione e sperimentazione riguardanti i sistemi di comunicazione elettronica di quinta generazione. Il 5G è una tecnologia che si basa su microonde e radiofrequenze più elevate rispetto agli standard cui ci si era abituati in precedenza, con la possibilità di trasferire maggiore energia ai mezzi e una minore penetrazione nelle strutture solide. Per quest’ ultima ragione, c’ è la necessità di un maggior numero di ripetitori. Il sindaco ha preso la sua posizione a partire dalla nota della Provincia di Salerno, con cui è stato trasmesso l’ atto di diffida del Codacons in merito all’ installazione di nuovi impianti di telecomunicazione 5G. Le stesse tecnologie sono in fase sperimentale in altri Comuni del territorio nazionale, ma a Mercato San Severino è stata ravvisata «la necessità di attendere gli esiti delle valutazioni epidemiologiche e di salute pubblica, nonché le valutazioni da parte dei competenti organi di diritto comunitario e nazionale». Con il provvedimento a firma del sindaco, è stata dunque vietata «la sperimentazione e l’ installazione del 5G sul territorio comunale, applicando il principio precauzionale sancito dall’ Unione Europea, in attesa del termine delle valutazioni sulla salute pubblica» in attesa di linee guida aggiornate. Allo stesso tempo, viene sancito che l’ accettazione di qualsiasi procedimento relativo al 5G sarà subordinata «a una verifica preliminare con l’ autorità pubblica responsabile della salute dei cittadini ». Francesco Ienco ©RIPRODUZIONE RISERVATA.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox