fbpx
11 Agosto 2019

I possibili rischi del 5g, incontri con i tutti i sindaci

Antonio Sergi «Il 5g può essere letto in due modi. Il primo aspetto riguarda quello che il governo ed i media mainstream vogliono far passare a tutti i costi e cioè che questa ultima tecnologia renderà la vita migliore, consentendo connessioni super veloci. Il secondo aspetto quello che viene invece appositamente oscurato a cui seguono le innumerevoli denunce, da mesi, da parte di tutta la comunità scientifica e non, è ciò che riguarda gli effetti a breve e lungo termine, per la salute pubblica e l’ ambiente, sull’ esposizione alle onde elettromagnetiche». Questo il monito della psicologa Maria Enrica Costabile, professionista che si sta mobilitando per fare chiarezza e far conoscere i danni di questa nuova tecnologia molto discussa, che sta generando polemiche e preoccupazione, infatti, con un esposto inviato a 104 Procure della Repubblica di tutta Italia, il Codacons ha chiesto alla magistratura di aprire approfondite indagini sul 5G. Maria Enrica Costabile, dopo esser stata ricevuta dal sindaco di Rende Marcello Manna – che ha sin da subito sposato la causa e garantito il proprio impegno attivo per far luce e garantire la sicurezza dei cittadini – ha già programmato altri incontri coi sindaci del Cosentino, per legittimare a tutti i livelli l’ associazione di tutela della salute della comunità, per una mobilitazione collettiva volta a scuotere le coscienze su un tema così delicato. «L’ esposizione alle radiofrequenze comporta il rischio di sviluppare tumori delle cellule nervose – ha rimarcato a più riprese Maria Enrica Costabile – con il 5g i rischi vengono quadruplicati dal momento che il progetto vede le onde elettromagnetiche dappertutto, giorno e notte e soprattutto visto che il 5g viaggia su frequenze altissime ma di portata limitata richiede miniantenne disposte a distanza ravvicinata, ogni cento metri (case, scuole, edifici pubblici, parchi), per poter connettere fino a un milione di oggetti per chilometro quadrato. Il 5g non è inoltre solo rischio per la salute e per l’ ambiente ma anche violazione della privacy ed è inoltre causa molti problemi psicologici come depressione e forte fragilità interiore, difficoltà a relazionarsi con l’ altro da sé. È importante – ha ribadito Maria Enrica Costabile – sensibilizzare i cittadini e metterli al corrente di questa triste ma vera realtà». Una dettagliata e significativa analisi, quella offerta da Maria Enrica Costabile, che deve far riflettere e che certamente non lascerà indifferenti. La professionista intende garantire la sicurezzadei cittadini.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox