4 Luglio 2006

I negozianti lariani: “No ai saldi tutto l`anno“

Il caso Ieri vertice in Regione con Confcommercio. Ma i consumatori plaudono al cambiamento

I negozianti lariani: “No ai saldi tutto l`anno“

Saldi e vendite promozionali per tutto l`anno? Forse non in Lombardia. È questo quanto è emerso ieri dall`incontro tra i presidenti di Confcommercio delle province lombarde. “Abbiamo discusso a lungo dei cambiamenti previsti dal documento – racconta Giansilvio Primavesi, presidente dell`Unione commercianti di Como – e ci sono diversi spazi che potrebbero essere lasciati alla libera interpretazione della Regione. In ogni caso si tratta di provvedimenti che non entrerebbero in vigore prima del 2007“. Attualmente, il regolamento messo in atto dal Pirellone vieta le vendite promozionali a dicembre e giugno, i mesi che precedono le due stagioni dei saldi: “Queste nuove norme interesseranno soprattutto quelle regioni che non hanno regole precise in materia di commercio – prosegue Primavesi-. In ogni caso, se davvero tutte le regole venissero abolite si creerebbe il caos, non tanto per i negozianti quanto per i clienti. Il rischio è che per far fronte alla concorrenza si abbassi la qualità dei prodotti. Per questo aspettiamo di sentire quello che deciderà il Pirellone“. La possibilità che il decreto venga rivisitato dalle singole regioni è concreto: “Per specifici aspetti i saldi sono materia di competenza delle singole regioni – spiega Mauro Antonelli del Codacons – e quindi la Lombardia potrebbe cercare di fare ricorso verso questo provvedimento. In realtà il decreto Bersani potrebbe creare un meccanismo virtuoso, che, accrescendo la concorrenza tra i commercianti, porterebbe a un abbassamento dei prezzi in favore del consumatore. Si tratta di una richiesta che da anni facevamo al Pirellone e che per ora aveva avuto come risultato il prolungamento tra 30 giorni a due mesi della stagione dei saldi“. Gli aspetti positivi che il decreto porterebbe con sé sono stati evidenziati anche da Federconsumatori: “Sarebbe una scossa che scardinerebbe quelli che erano paletti frenanti rispetto alla libera concorrenza – precisa Mara Merlo – e che porterebbe verso un consumo più critico e consapevole“. In attesa di sapere se davvero potremmo approfittare dei saldi per 365 giorni l`anno, in città continuano le vendite promozionali. “Sabato gli affari sono andati davvero bene, mentre domenica l`affluenza è stata scarsa – conclude Primavesi -. È comunque un risultato che rispecchia il trend degli scorsi anni: l`interesse per i saldi è sempre alto e i commercianti sono felici“.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox