fbpx
18 Febbraio 2014

I favoriti restano Noemi e Francesco Renga

I favoriti restano Noemi e Francesco Renga

Nessuno «scossone» nelle quote offerte da Snai per i favoriti, con Noemi e Francesco Renga fermi a 3,75. Ma alla vigilia della kermesse si è registrato un significativo aumento di giocate sulla vittoria di Raphael Gualazzi e The Bloody Beetroots, scesi a 7,50, la stessa quota di Antonella Ruggiero. Arisa rimane stabile a 9,00; si alza invece la quota di Giusy Ferreri, che raggiunge Ron a 11, seguono Cristiano De Andrè e Francesco Sarcina a 13. Si allontana, almeno in attesa delle prime esecuzioni dei brani in gara, una possibile vittoria di Giuliano Palma che sale a quota 16, di Frankie Hi-Nrg Mc (20) e di Renzo Rubino che arriva a quota 25. Ruolo da outsider per i Perturbazione e per Riccardo Sinigallia: la nuova quota è 33. PIF: «CHE BELLO, VADO DOVE VOGLIO». «Che bello quest’ anno! È come stare in pasticceria davanti a un banco di dolci, in mezzo alle cassate. Con questo pass posso entrare e uscire quando voglio e forse la Rai si pentirà di avermelo dato. Quando venivo a Sanremo con le Iene invece c’ erano i cecchini pronti a colpirmi…»: Pif è arrivato in conferenza stampa al teatro Ariston, armato di telecamera, pronto a realizzare le anteprime del Festival per Rai1. Reduce dal successo del suo film La mafia uccide solo d’ estate, Pif, al secolo Pierfrancesco Diliberto, è felice per la liberatoria concessa da Mtv al Festival: «Mi hanno dato il permesso, come si fa con le star!», Girerà Sanremo & Sanromolo, in onda ogni sera dalle 20.35 alle 20.45 circa, subito prima del festival. IL SINDACO: «HO VOTATO M5S GRILLO È IL BENVENUTO». «Beppe Grillo è il benvenuto in città, noi siamo contenti. Io ho detto che se non avesse trovato i biglietti glieli avrei ceduti io molto volentieri»: lo ha detto il sindaco di Sanremo, Maurizio Zoccarato, intervenuto ai microfoni di RTL 102.5 durante Password. «Grillo mi sta simpatico, ho votato M5s alle politiche. Secondo me sarà un bel festival e lo si vede dalla richiesta di biglietti che è molto più alta rispetto al 2013». CODACONS CONTRO IL TELEVOTO. Il Codacons e l’ Associazione Utenti Radiotelevisivi hanno inviato un esposto urgente alla Procura della Repubblica di Sanremo, a carabinieri, Guardia di finanza, Agcom e Antitrust chiedendo il sequestro immediato del sistema del televoto legato al Festival di Sanremo: «Questo meccanismo, nonostante i molteplici interventi dell’ Autorità per le comunicazioni e dell’ Antitrust, continua ancora a mostrare evidenti criticità in grado di consentire voti di massa da parte dei call center e a ledere i diritti dei consumatori».

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox