28 Aprile 2010

guadagno illecito del Comune di Segrate: quasi 2,5 milioni di euro

Ammonta a quasi 2,5 milioni di euro, secondo la Procura, il guadagno illecito del Comune di Segrate ottenuto tra novembre 2006 e settembre 2007 attraverso le multe comminate con i T-red, i cosiddetti "semafori vampiro". Il dato è contenuto nell’ avviso di chiusura delle indagini a carico di 38 persone, tra cui il sindaco di Segrate, Adriano Alessandrini. E’ accusato di abuso d’ ufficio perché avrebbe disposto il funzionamento 24 ore su 24 dei semafori con T-red al solo scopo di fare cassa con le multe senza che la pericolosità della strada lo rendesse necessario. Inoltre, avrebbe fissato "dolosamente" in soli 4 secondi il tempo del giallo. Il reato è contestato in concorso con i responsabili di CiTiEsse srl, concessionario della tecnologia, e Scae spa, che la installava; al comandante e al vice comandante dei vigili. Il sindaco è accusato di aver delegato alla srl l’ accertamento delle infrazioni e il trattamento di dati sensibili senza la presenza di un pubblico ufficiale. In questo modo, secondo quanto ricostruito dalla Finanza, avrebbe fatto guadagnare al Comune 2.425.801 euro poi spartiti con le 2 società i cui responsabili rispondono anche di associazione per delinquere. Avrebbero truccato 36 gare per la fornitura di T-red e autovelox in altrettanti Comuni . Intanto, il Codacons ha annunciato di costituirsi parte civile e invita i consumatori ad aderire all’ azione.(A.Ber.)

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox