6 Agosto 2002

EURO, E` STANGATA

Euro, è stangata:
la spesa aumenta,
gli affitti alle stelle

E` di questi giorni la notizia dell`ennesima indagine che rassicura i consumatori: l`arrivo dell`euro ha lasciato inalterati i listini. Questa volta a sostenerlo è la Confcommercio: per fare gli acquisti quotidiani la famiglia italiana oggi spenderebbe addirittura meno di quello che spendeva dieci anni fa. Il prezzo di quasi tutti i prodotti alimentari risulterebbe in discesa. La ricerca ha scatenato l`immediata protesta delle principali associazioni di consumatori, che ritengono i dati del tutto irrealistici. L`aumento dei prezzi c`è stato, eccome, sostiene il Codacons. Chiara Crivellari, referente del Codacons per la nostra provincia, riceve decine di telefonate al mese da parte di consumatori che sfogano il proprio disagio di fronte all`ingiustificato aumento dei prezzi. «Riceviamo circa venti telefonate al giorno ? spiega Chiara Crivellari ? i queste almeno quattro o cinque sono di persone arrabbiate perchè hanno appena fatto la spesa. Da Rovigo mi sono arrivate recentemente diverse segnalazioni ? continua la referente Codacons ? qualcuna per lamentare il lievitare del costo delle assicurazioni, qualcun` altra per segnalare casi di saldi fittizi, altri ancora per denunciare l`ingiustificato aumento dei pacchetti vacanze offerti dalle agenzie turistiche». Insomma, Rovigo non sembra immune al forte aumento dei prezzi su scala generale, che da tempo le associazioni consumatori continuano a denunciare. «Eppure ? aggiunge Chiara Crivellari ? non posso tacere il fatto che se è vero che a Rovigo i prezzi sono aumentati, la città polesana resta ancora un`oasi felice rispetto alle altre città venete». Se il dato diffuso da Codacons per quanto riguarda l`aumento dei prezzi nell`ultimo anno è del 20%, a Rovigo la maggiorazione, sempre secondo il Codacons, è stata del 15%: cinque punti percentuali rispetto alla media nazionale (a cui risulta allineata Padova), dieci meno rispetto a Venezia. Ma come si spiega questo divario così forte con le province vicine? A fare la differenza, secondo il Codacons, sarebbe soprattutto il prezzo degli immobili. Se rapportati a quelli di Padova, i prezzi degli immobili a Rovigo sono del 20-25% più bassi. Ciò che stupisce e che, secondo il dato fornitoci dalla Codacons, confrontando i prezzi degli appartamenti a Este o Monselice, Rovigo risulterebbe ancora una volta la piazza meno cara. Detto altrimenti: un appartamento in centro a Rovigo costa dal 10 al 15% in meno di un appartamento della stessa metratura a Este. All`Agenzia S. Marco, in Largo libertà, ci spiegano sono in aumento le persone che, proveniendo da fuori provincia, decidono di sistemarsi nel polesano perchè altrove i prezzi restano proibitivi. Enrica Milani è la titolare di un Agenzia in corso del Popolo. Anche lei si dice convinta che i prezzi degli immobili a Rovigo siano rimasti a buoni livelli. «Ad Adria, al contrario, sono aumentati in modo consistente ? aggiunge ? tanto da raggiungere i livelli di Rovigo».

    Aree Tematiche:
  • EURO
Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this