1 Aprile 2008

Diossina nelle mozzarelle giornali e Tv minimizzano

Desidero esprimere la mia indignazione rispetto all`atteggiamento assunto dai media italiani in relazione allo scandalo diossina. Che la mozzarella di bufala campana contenga tracce di questa sostanza è noto ormai da più di un anno, almeno ai consumatori più attenti. Ora i giornali e la televisione fanno a gara nel minimizzare, ventilando una congiura internazionale ai danni del made in Italy. Soltanto fino a ieri si negava persino che fosse possibile misurare il contenuto di diossina negli alimenti. Ora che ci sono nero su bianco i risultati delle analisi, il ministero della salute si affretta a puntualizzare che il contenuto di diossina nella mozzarella rientrerebbe “nella normalità“. Sì, perché questi signori vorrebbero farci credere che è del tutto normale che la mozzarella contenga diossina, una sostanza altamente tossica e cancerogena. E persino il Codacons annuncia battaglia, ma non a difesa dei consumatori, bensì dei poveri produttori! A quanto pare il loro profitto è molto più importante della nostra salute. In tutti questi giorni non ho letto né sentito nei media una sola parola che non fosse in linea con la versione ufficiale. Ma dove è finito in Italia il giornalismo critico? O dobbiamo sintonizzarci sulla Bbc, come ai “bei vecchi tempi“, per conoscere la verità? Paolo Pergher MERANO

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox