9 Aprile 2010

Codacons, venti mosse per la crisi economica delle famiglie

Famiglie sempre più povere, consumi sempre più in calo. Secondo l’Istat nel 2009 il reddito delle famiglie è calato del 2,8% mentre la spesa si è contratta dell’ 1,9%. Una emergenza sociale sottolinea il Codacons che propone venti mosse per fronteggiarla. Si parte da una social card doppia da 80 euro al mese per 4,6 milioni di famiglie; incentivi del 30% sull’acquisto di tutti i tipi di elettrodomestici e riduzione dell’Iva sui prodotti alimentari e del gas.

Il Codacons propone poi il pagamento del mutuo per tutti e per 18 mesi; la eliminazione degli extra-costi dalle bollette elettriche e l’introduzione del doppio prezzo, quindi sia all’ingrosso che al dettaglio.

Infine rendere libere le vendite sottocosto e gli orari dei negozi; definire il prezzo anomalo e potenziare le sanzioni Antitrust. Insomma un appello al Governo affinché applichi un’efficace politica fiscale per risollevare il paese da una situazione preoccupante peggio dagli anni ’90.

«Non possiamo non farci portavoce delle difficoltà dei cittadini» dicono dal coordinamento a difesa dei consumatori. L’allarme che lanciano dal Codacons riguarda ciò che le famiglie mettono in tavola «di questo passo molti saranno costretti a ricorrere sempre di più al taglio del carrello della spesa e ad acquistare prodotti alimentari di qualità inferiore».

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox