22 marzo 2018

Codacons su Tlc bollette a 28 giorni. Aumento tariffe costerebbe agli italiani 2 mld l’anno

 

Agenpress – 2 miliardi di euro all’anno. Tanto costerebbe agli utenti italiani l’aumento delle tariffe dell’8,6% deciso dalle compagnie telefoniche e sospeso ieri dall’Antitrust grazie al ricorso del Codacons.

I dati arrivano dall’associazione dei consumatori, che ha elaborato il danno economico subito dai cittadini in caso di applicazione dei rincari tariffari previsti per aprile.

Tra telefonia fissa, mobile e internet, l’aumento contemporaneo delle tariffe dell’8,6% annunciato dagli operatori avrebbe un impatto di circa 2 miliardi di euro su base annua a danno delle tasche degli utenti – spiega il Codacons – Si tratta di una maggiore spesa annuale in media pari a 83,3 euro a famiglia, introdotta dalle compagnie telefoniche per far fronte ai minori introiti finora garantiti dalle fatturazioni a 28 giorni.

“L’Antitrust, accogliendo la denuncia del Codacons che aveva ipotizzato in un formale esposto l’esistenza di un cartello anti-concorrenza tra operatori, ha sospeso ieri questo abnorme danno per le tasche dei consumatori, bloccando i rincari tariffari – afferma il presidente Carlo Rienzi – Resta tuttavia in sospeso la questione dei rimborsi spettanti agli utenti per le fatturazioni fuorilegge a 28 giorni, indennizzi che, in base ai calcoli del Codacons, ammontano a complessivi 500 milioni di euro a partire dal 23 giugno 2017, data in cui l’Agcom dichiarò l’obbligatorietà della bolletta mensile. Questione sulla quale i consumatori attendono risposte precise”.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this