14 Febbraio 2007

Cellulari, battuto il partito del rinvio

Roma. Dal 5 marzo non sarà più possibile applicare i costi fissi sulle schede di ricarica dei cellulari. Lo ha annunciato ieri il relatore al dl sulle liberalizzazioni firmate dal ministro Pierluigi Bersani, Andrea Lulli: “La data di entrata in vigore della norma non si sposta e resta fissata al 5 marzo“. Ma non solo. Un altro emendamento, sempre a firma del relatore, chiarisce che il termine di “60 giorni“ per l`entrata in vigore del comma 3 all`articolo 1 relativo alla possibilità di recesso dei contratti esistenti o al trasferimento dei contratti di adesione con operatori di telefonia, di reti televisive i internet, “non si applica“ al comma 1 che disciplina le novità sulle ricariche della carte prepagate. “Siamo un Paese un po` malato. Avevo chiesto di valutare le controdeduzioni delle aziende – spiega Lulli – ma le osservazioni che sono arrivate sono irricevibili: non mi hanno convinto“. Al contrario, “dopo averle valutate, mi hanno convinto che l`applicazione della norma nei tempi previsti è possibile oltre che giusta“. “Siamo pienamente soddisfatti“, è questo il commento del Codacons al no del ministro Bersani al rinvio dello stop ai costi fissi sulle schede di ricarica dei cellulari. Anche l`Adoc esprime apprezzamento, ma si dice insoddisfatta per “la cattiva informazione resa agli utenti“, portati a pensare che la cancellazione dei costi di ricarica fosse già avvenuta. Il 5 marzo rimane quindi la scadenza fissata per la cancellazione dei costi di ricarica, mentre per dare l`addio ai costi accessori alle schede pre-pagate per servizi televisivi e Internet bisognerà attendere le decisioni del Parlamento. Le misure, infatti, sono state introdotte con un emendamento che entrerà di fatto in vigore con il nuovo testo del dl, così come approvato dalle Camere. I 60 giorni che rappresentano il termine di approvazione del decreto da parte del Parlamento scadono nella prima settimana di aprile.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox