19 Gennaio 2020

Caso bollette a 28 giorni

La questione delle bollette a 28 giorni e dei rimborsi in favore degli utenti è tutt’ altro che risolta, e sulla vicenda i consumatori continuano a non veder riconosciuti i loro diritti a causa del comportamento illegittimo dei gestori telefonici. Lo afferma il Codacons, presentando una nuova denuncia ad Agcom e Antitrust contro le compagnie telefoniche. La delibera dell’ Autorità per le comunicazioni prevedeva una forma di ristoro automatica in bolletta attraverso la compensazione dei giorni ingiustamente erosi ai clienti per effetto delle fatturazioni a 28 giorni. La sentenza del Consiglio di Stato ha confermato la validità di tale decisione rendendo immediatamente esecutivi gli indennizzi. Ad oggi, tuttavia, dei rimborsi automatici in bolletta non vi è ancora alcuna traccia.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox