5 Febbraio 2020

Bollette 28 giorni. Consiglio di Stato: “Sì a rimborsi automatici e per tutti”

 

ROMA – Il Consiglio di Stato ha pubblicato oggi il testo della sentenza con cui rigetta i ricorsi delle compagnie telefoniche per le bollette a 28 giorni. Confermando l’obbligo di indennizzo in favore degli utenti. E “accogliendo le tesi del Codacons, che era intervenuto in giudizio a tutela dei diritti dei consumatori”. Il Consiglio di Stato sostiene il diritto di Agcom a chiedere che i rimborsi siano automatici e a tutti. Finora gli operatori hanno voluto darli solo ai pochi utenti che li hanno richiesti espressamente, nelle modalità da loro indicate.

Lo rendo noto l’associazione dei consumatori. Nello specifico, si legge in una nota del Codacons. “La VI sezione del Consiglio di Stato ha rigettato il ricorso promosso da Vodafone contro la sentenza del Tar Lazio che da un lato annullava la sanzione da 1,1 milioni di euro disposta a dicembre 2017 dall’Agcom verso la società (per non essersi adeguata all’obbligo di fatturazione mensile), ritenendo come si dovesse applicare il precedente sistema sanzionatorio, dall’altro confermava però l’obbligo di ristoro in favore degli utenti deciso dalla stessa Agcom – spiega il Codacons. I giudici del Consiglio di Stato, nel rigettare punto per punto i motivi di ricorso di Vodafone, bacchettano le compagnie telefoniche definendo ‘eccentrica’ e ‘sleale’ la scelta di ricorrere alle fatturazioni a 28 giorni”.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox