fbpx
24 Gennaio 2018

Aumenti 8% bollette telefono, Codacons: cartello tra Tim e Vodafone?

 

“Un presunto cartello per eliminare la concorrenza ed aumentare in modo identico le tariffe” denuncia in una nota il Codacons, che attraverso un esposto all’Antitrust chiama in causa Tim e Vodafone, “i primi operatori che in questi giorni hanno comunicato rincari ai propri clienti in concomitanza con l’addio alle bollette ogni 28 giorni”.

“Ciò che sta accadendo nel mondo della telefonia è inaudito. Alcune società telefoniche hanno infatti deciso di aumentare pressoché contemporaneamente e nella medesima misura le tariffe al pubblico – sottolinea l’associazione dei consumatori -, con incrementi dell’8,6% che appaiono a tutti gli effetti un cartello anti-concorrenza ed una beffa per milioni di italiani.”

“Proprio dell’8,6% erano aumentati i ricavi degli operatori grazie alla pratica illegale di inviare bollette ogni 28 giorni e non più mensilmente. Nei giorni scorsi abbiamo presentato un esposto a 104 Procure della Repubblica contro gli aumenti tariffari decisi da Tim. Ora, dopo l’annuncio di Vodafone di incrementare i prezzi in egual misura, la situazione si aggrava, perché il sospetto è che possa configurarsi un cartello tra società teso a ridurre la concorrenza a tutto danno dei consumatori. Per tale motivo il Codacons ha deciso di presentare un esposto all’Antitrust, affinché apra una indagine sul caso e verifichi la sussistenza di comportamenti anti-concorrenziali da parte dei gestori telefonici” si fa sapere infine.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox