30 Giugno 2011

Attese per i saldi estivi. Si parte il 2 luglio

(Teleborsa) – Roma, 30 giu – Saldi, saldi saldi… beati siano i saldi e chi ne usufruisce. Come ogni fine stagione eccoli arrivare quegli sconti a cui non si può resistere. E dalle vetrine dei negozi gli articoli ci ammiccano: "comprami" sembra dire quel vestito scontato del 50%, "prendimi" dice strizzandoci l’occhio quel bel paio di scarpe che a prezzo pieno ci sembrava inavvicinabile per il nostro portafoglio.
Non c’è che dire il profumo degli sconti è nell’aria e il tradizionale "rito" dei saldi di fine stagione, sta per prendere il via. L’importante novità di quest’anno è la fissazione della data unica per i saldi estivi del 2 luglio, cioè il primo sabato del mese per tutto il territorio nazionale.
"I saldi di fine stagione – dichiara Renato Borghi, Vicepresidente di Confcommercio e Presidente di Federazione Moda Italia, l’associazione nazionale di categoria aderente a Confcommercio – rappresentano sempre un momento di forte impatto nell’immaginario delle famiglie che hanno sempre vissuto l’evento e continueranno a viverlo come un momento quasi "magico".
Ogni famiglia – secondo le stime dell’Ufficio Studi Confcommercio – spenderà, in media, per l’acquisto di articoli di abbigliamento e calzature in saldo, 274 euro per un valore complessivo di circa 4,1 miliardi di euro (circa il 12% del fatturato totale annuo del settore abbigliamento e calzature).
E se il 2 luglio non è ancora arrivato, pronte sono arrivate le stime del Codacons. Secondo l’associazione dei consumatori, i saldi estivi di quest’anno, faranno registrare un calo degli acquisti rispetto al 2010.
"Sulla base delle nostre stime – sottolinea il Presidente Codacons Carlo Rienzi – prevediamo una flessione delle vendite del 10-15% rispetto allo scorso anno, con una spesa a famiglia che non supererà i 160 euro, mentre solo una percentuale attorno al 50% dei cittadini potrà avvalersi degli sconti di fine stagione. A patire la riduzione degli acquisti saranno soprattutto i piccoli negozi, mentre risultati mediamente positivi o in linea con lo scorso anno si registreranno nei centri commerciali e presso gli outlet".
E allora cosa aspettare ancora? La caccia allo sconto più grande e all’acquisto più conveniente si aprirà fra due giorni, basta munirsi di armi adatte: carte di credito, contanti, cash, assegni…
 

 

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox