16 Novembre 2017

Alt alle bollette a 28 giorni ma Codacons vuole di più

A ROMA La svolta è arrivata. Ecco bollette mensili per abbonamenti telefonici, tv e internet. Fatta eccezione per le offerte promozionali, che potranno avere scadenze inferiori al mese. I nuovi termini di pagamento degli abbonamenti sono fissati con un emendamento al decreto leg ge collegato alla manovra, presentato dal relatore Silvio Lai (Pd), in commissione Bilancio al Senato. Gli operatori del settore, viene spiegato, dovranno adeguarsi alle nuove disposizioni entro il termine di 120 giorni dall’ approvazione del decreto legge. L’ esclusione di altre tipologie d’ impresa, co me le aziende fornitrici di gas ed energia, spiega il relatore, “è dovuta alla logica constatazione che tale costi sono vincolati ai consumi e non all’ arco temporale”. Non basta però per il Codacons il divieto di fatturazione a 28 giorni per le compagnie telefoniche e le pay -tv. Lo afferma l’ associazione dei consumatori, commentan Fattura mensile Stop alle bollette a 28 giorni ma Codacons insiste per “disporre rimborsi immediati” do il via libera della commissione Bilancio del Senato all’ emendamento. Il presidente Carlo Rienzi – afferma che “serve prevedere l’ obbligo per le compagnie telefoniche e per le pay -tv di disporre rimborsi immediati in favore degli utenti per le maggiori somme pagate a causa della illegittima fatturazione a 28 giorni». B.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox