1 Settembre 2020

«A fine anno saranno bruciati 116 miliardi di consumi»

Le misure di contenimento della pandemia da Covid-19 potrebbero bruciare 116 miliardi di consumi entro la fine di quest’ anno, ma la chiusura delle diverse attività produttive su tutto il territorio non ha avuto lo stesso impatto nelle diverse regioni italiane. Secondo i dati Confcommercio, l’ effetto-Covid infatti è corso a due velocità, se il Nord è stata l’ area più penalizzata con quasi il 60% del calo complessivo, nel Mezzogiorno la riduzione della spesa è stata più contenuta, segnando un -8,5%. Tuttavia, in tutte le regioni, dovranno trascorrere almeno cinque anni per poter tornare ai livelli di spesa del 2019. Nessuna area del Paese è stata risparmiata dalle conseguenze del Covid», ha commentato il presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli. «Il tempo non gioca a nostro favore e i nodi fiscali e burocratici che rallentano la crescita devono ancora essere risolti» per questo ha poi sottolineato l’ importanza delle «riforme strutturali», che devono essere finanziate in parte con i fondi europei». Solo così – continua il numero uno della Confcommercio – sarà possibile «tornare a crescere a ritmi più coerenti con le legittime aspettative di famiglie e imprese». Stando alla tabella di Confcommercio, in termini di variazione dei consumi rispetto al 2019, il Molise ha registrato la perdita più contenuta (-7,2%), mentre il Trentino Alto Adige la più profonda (-16%). La Lombardia invece è la regione in cui si è verificato il calo dei consumi più consistente in termini assoluti, pari a oltre 22,6 miliardi di euro. La minore presenza di turisti stranieri e il maggior peso di lavoratori il cui reddito disponibile non è stato colpito dal lockdown sono le ragioni per cui al Sud la perdita dei consumi si è potuta attutire. La crisi generata dall’ emergenza Covid – commentano i consumatori di Codacons – «avrà sui consumi delle famiglie effetti peggiori della crisi economica scoppiata nel 2008, quando in Italia si registrò un generalizzato impoverimento con conseguenze a cascata su tutti gli indicatori economici».

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox