20 Ottobre 2015

Zone 30, limite di velocità per tutelare i pedoni

Zone 30, limite di velocità per tutelare i pedoni

– MILANO – TUTELARE gli utenti deboli della strada, pedoni e ciclisti, ma anche migliorare la qualità di vita dei quartieri. È questo il senso delle Zone 30, con limite di velocità a 30 chilometri orari. Tra le ultime arrivate c’ è quella di Dergano: il dedalo di vie interessate è intorno alla piazza principale. E lo scorso 3 ottobre i cittadini hanno potuto passeggiare liberamente in strada, in occasione della festa “Via dolce via”, organizzata da cittadini, artigiani e commercianti in collaborazione col CdZ 9. Le Zone 30 sono sempre più numerose, sia in centro e sia oltre la cerchia dei Navigli. TRA AREE ciclopedonali, Ztl e Zone 30, nel centro storico si punta a privilegiare chi cammina o chi si muove con mezzi senza motore. In particolare, sottolineano gli uffici di Palazzo Marino, in piazza Scala è attivo quello che si chiama il “tutto rosso”, cioè tutti i semafori diventano rossi contemporaneamente per le auto per facilitare gli attraversamenti pedonali. Incrementate anche le piste ciclabili. «È necessario non fermarsi», sottolinea il Codacons. Lo scorso maggio, presentando un’ indagine sulle piste ciclabili, l’ associazione aveva evidenziato delle criticità in particolare nelle zone di Cadorna, viale Tunisia e Forze Armate. «Attenzione a come vengono realizzate. Soprattutto, i vigili puniscano con multe severe i motociclisti o gli automobilisti che le invadono». M.V.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox