28 Aprile 2011

WOJTYLA: IL CODACONS LANCIA L’ALLARME PREZZI IN BAR E RISTORANTI DELLA CAPITALE

ACQUA E BEVANDE I BENI CHE RISCHIANO I RINCARI MAGGIORI

 
Dopo gli alberghi, a rincarare saranno i prezzi di cibi e bevande in bar e ristoranti della zona di San Pietro. Questa la previsione del Codacons per il primo maggio, data della beatificazione di Papa Giovanni Paolo II.
“Gli aumenti delle tariffe delle strutture alberghiere sono stati provati, e si sono verificati con largo anticipo in vista delle prenotazioni dei pellegrini – spiega il Presidente Carlo Rienzi – Ora a rischio sono i listini di bar e ristoranti della zona di San Pietro. Alcuni esercenti, infatti, potrebbero fare i furbi, approfittando dell’alto flusso di pellegrini e turisti per alzare i prezzi di cibi e bevande e aumentare così i propri incassi. In tal senso, i beni che rischiano maggiormente di rincarare sono le bottigliette d’acqua e le bibite, ossia generi essenziali e di largo consumo quando si passano tante ore in piazza e sotto il sole”.
Per tale motivo, il Codacons invita formalmente la Questura di Roma, la Polizia Municipale e il Comune, a registrare in questi giorni i listini di ristoranti, pub, bar e locali vari ubicati in zona San Pietro, e confrontarli con i prezzi che verranno praticati al pubblico il prossimo primo maggio, denunciando e sanzionando gli esercenti che applicheranno aumenti.
 

 

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this