2 Giugno 2001

Webcam in spiaggia, aperta un?indagine

A Ostia arrivano gli ispettori per “indagare“ sulle webcam in spiaggia. Dopo l`articolo del Messaggero, il Garante della privacy Stefano Rodotà ha ordinato ai suoi uomini un accertamento. Così due suoi investigatori, mandato alla mano, hanno raggiunto il Lido per studiare la novità apparsa in alcuni degli impianti balneari: una telecamera puntata sull`arenile che trasmette fotogrammi o sequenze su internet. In poche parole collegandosi alla Rete e visitando i siti internet di alcuni stabilimenti (tra cui www.corallobeach.it e www.faberbeach.com) è possibile vedere una panoramica della spiaggia e controllare quindi sia le condizioni atmosferiche che l`affollamento. Gli uomini di Rodotà hanno però voluto vederci chiaro: hanno effettuato un sopralluogo alla spiaggia libera attrezzata Faber Beach poi alla Vecchia Pineta e al Corallo e alla fine hanno stilato dei verbali sui quali si pronuncerà il Garante. “Si è trattato di un semplice accertamento -spiega Fabrizio Fumagalli, presidente del Sindacato Italiano Balneari del Lazio- è soltanto un`iniziativa per offrire un miglior servizio agli utenti“. Sulla vicenda, nei giorni scorsi, è intervenuto anche il Coordinamento delle associazioni in difesa dei diritti degli utenti e dei consumatori: “Abbiamo effettuato le nostre verifiche -assicura il presidente del Codacons Lazio Italo Mannucci -Non c`è alcun trattamento delle immagini che tra l`altro sono generiche e non permettono il riconoscimento delle persone“. E Fabrizio Sinceri, gestore del Faber Beach aggiunge: “Abbiamo posizionato ai tre ingressi altrettanti cartelli che informano della presenza delle webcam. Altri li abbiamo messi direttamente sul bagnasciuga. Comunque da quando abbiamo attivato questo servizio abbiamo soltanto ricevuto complimenti e nessuna protesta“.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox