16 Maggio 2018

Voragini, record a Ostia (undici anni) e caos a Balduina

sul litorale, causa «zona rossa», quaranta negozi sul baratro. inferno auto su via damiano chiesa
Ostia come la Balduina? Le voragini del municipio del mare però battono ogni record di durata. È una «zona rossa» ormai quella tra via Casana e via Zambrini, vere e proprie catacombe in un intero quadrante che sprofonda, tra strade barricate e un pezzo di economia sparito. Tanto che ora la Cna Commercio Roma lancia l’ allarme: quaranta negozi sull’ orlo del baratro (letteralmente) urgenti gli sgravi fiscali dal Campidoglio. Molte imprese già chiuse e residenti esasperati su un angolo di Ostia che ospita anche la sede del gruppo carabinieri, gazzelle e militari in ostaggi tra mega-pollai nell’ unico municipio romano sciolto per mafia. Dissesti non nuovi nella zona: le prime crepe sono datate ben undici anni fa. Un decennio di rimpalli burocratici di competenze tra l’ Acea e il comune per scoprire alla fine che l’ azienda non ha mai preso in carico il collettore. Che alla fine è crollato definitivamente, portandosi dietro asfalto e negozi già quattro anni fa. «Era sbagliato il progetto del 2006», parola di Giuliana Di Pillo, mini-sindaca di Ostia che già in campagna elettorale, con tanto di video con la sindaca Raggi, annunciava «soluzioni». Tutt’ altro che semplici, si è poi rivelato, e nemmeno a breve termine. Si attendono anche nuove verifiche della Commissione Stabili Pericolanti per i palazzi vicini ai crateri, finora senza ripercussioni gravi. Ora si parla di un progetto di «riparazione» di una condotta lunga quanto un quartiere: più un’ idea in realtà, tempi lunghi due anni (almeno) e costi sui tre milioni da spartire tra Simu e Acea. Intanto però la Cna Roma, allertata dagli appelli disperati, ha effettuato un sopralluogo con vista sul disastro. «È assurdo lasciare un quartiere bello come questo in un tale degrado, con voragini che l’ hanno ferito come ci fosse stato un terremoto», sottolinea Giovanna Marchese Bellaroto, vice presidente Cna Commercio, che chiede al Comune di Roma di aiutare i negozianti in crisi, con contributi o oneri a compensazione dei mancati fatturati e della perdita di clienti. «Ostia merita dignità dopo le sue traversie – conclude Marchese – e ricordiamo che i progetti in corso non possono riguardare solo la condotta fognaria principale ma anche le “laterali”». Mentre Ostia «festeggia» undici anni di voragini, alla Balduina l’ ennesimo cratere aperto su via Damiano Chiesa sta creando il caos-viabilità: «Migliaia di cittadini in trappola senza informazioni e percorsi alternativi – tuona il Codacons – serve che i vigili presidino l’ area».
v. cost.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox