12 Maggio 2013

Voragini killer in città, Marino va all’ attacco: “Unica opera di 5 anni della giunta Alemanno”

Voragini killer in città, Marino va all’ attacco: “Unica opera di 5 anni della giunta Alemanno”

 

Le strade di Roma sempre più come una groviera. E il caso della buche in città finisce in procura con il sindaco Alemanno denunciato “per attentato alla pubblica incolumità”. Scoppia così la polemica politica. In un tweet il candidato sindaco Ignazio Marino commenta: “Le voragini per le strade di Roma: l’ unica opera pubblica di 5 anni della giunta uscente”. All’ attacco anche il resto dell’ opposizione. Se Athos De luca (pd) ha presentato un esposto al magistrato, Eugenio Patanè presidente del Pd Roma ha osservato: “Ha ragione Marino a denunciare la questione del dissesto stradale cittadino. Quella delle buche, dove si registra un degrado senza precedenti (+60%) non è questione che riguarda la fragilità delle strade, ma dall’ assenza di manutenzione, di programmazione e un sistema di appalti e assenza di controlli sistematicamente perseguiti da questa amministrazione. Una situazione gravissima che attenta ogni giorno alla vita dei cittadini e che dà l’ immagine di una città che sembra uscita da una guerra recente”. Il consigliere capitolino, Dario Nanni, ha spiegato che “dopo la voragine di via Torrevecchia la strada si è aperta di nuovo in via Ugo De Carolis. È la numero 34 dall’ inizio dell’ anno, cui si aggiungono altri sette smottamenti di rilievo. Gli episodi di cedimento del terreno che interessano il territorio romano si moltiplicano e sono già 41 come segnala il sito voragini.it. Nonostante fossero stati più volte sollecitati il sindaco e l’ assessore Ghera non sono mai intervenuti per approntare un piano di prevenzione sul rischio geologico a Roma – ha continuato Nanni – Da quasi due anni ho chiesto all’ amministrazione comunale di assumere la carta predisposta dall’ Ispra per prevenire le situazioni più a rischio nella città e ridefinire una mappatura delle emergenze da smottamenti e sprofondamento del territorio. A Roma Alemanno e Ghera hanno costituito la nuova ‘banda della buca’. La giunta in 5 anni non ha elaborato nulla e i cittadini continuano a subire i disagi dovuti all’ incuria in cui versa la capitale. Con questo sindaco oltre al declino economico, sociale e culturale la Capitale rischia di sprofondare anche fisicamente”. Il Codacons, contemporaneamente, annuncia una class action, una richiesta collettiva di risarcimento alle ditte per tutti i cittadini in vario modo danneggiati dai dissesti del manto stradale. Un’ iniziativa apprezzata dall’ esponente del Pd Roma, Enzo Foschi: “In questi cinque anni con Alemanno a Roma le strade sono diventate peggio di una pista per il motocross. Il suo fallimento è ormai sotto gli occhi di tutti ed è per questo che fra meno di un mese questo sindaco, il peggiore che Roma abbia mai avuto, verrà cacciato via dal voto popolare”.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox