7 Febbraio 2019

Voragini in strada dopo la pioggia «Boom di cause per i risarcimenti»

LA CLASS ACTION Riecco il maltempo, riecco l’ allarme buche nelle strade di Roma. Dopo le piogge dello scorso fine settimana, si è registrata una nuova ondata di incidenti con danni a vetture e moto a causa del dissesto dell’ asfalto. A fare di conto è stato il Codacons, che sta ricevendo negli ultimi giorni un boom di segnalazioni da parte di automobilisti e motociclisti. «Il maltempo della settimana scorsa ha prodotto una ulteriore devastazione dell’ asfalto capitolino in diverse zone, aprendo nuove buche e allargando quelle già esistenti – racconta il presidente dell’ organizzazione dei consumatori, Carlo Rienzi – Solo tra sabato e domenica sono pervenute al Codacons circa 50 segnalazioni di incidenti con gomme forate e cerchioni rotti a causa delle buche, con richiesta di agire contro il Comune per il risarcimento dei danni materiali subiti». IN TRIBUNALE La via con il record di denunce è l’ Ardeatina, arteria dove ben 20 automobili lo scorso weekend sono incappate in buche rese invisibili dalla pioggia, con conseguenti danni alle gomme. Segnalazioni sono giunte al Codacons anche per via di Portonaccio, la Flaminia Nuova, a Ostia, sulla Collatina e in via Cristoforo Colombo. «L’ emergenza buche si estende a macchia di leopardo in tutta la città e l’ amministrazione comunale, anziché lanciare in pompa magna lo Stadio della Roma, farebbe bene a risolvere i problemi attuali», dice ancora il Codacons. Che ieri «ricordava a tutti i cittadini» che è ancora possibile aderire alla class action contro il dissesto stradale e chiedere un equo risarcimento del danno. L’ azione legale collettiva è già approdata in Tribunale. C.R. © RIPRODUZIONE RISERVATA.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox