8 Agosto 2014

Volotea, attese di oltre 24 ore

Volotea, attese di oltre 24 ore

OLBIA Due giorni terribili per Volotea, la compagnia low cost spagnola, e più ancora per i suoi passeggeri. In tutt’ Italia, voli in ritardo a causa di non meglio precisate cause tecniche, e attese di ore, di giorni, negli aeroporti. Compreso quello di Olbia, dal cui scalo partono le rotte per Venezia e Torino. Il volo per lo scalo veneto sarebbe dovuto partire avant’ ieri alle 19,55: è partito ieri alle 20,30. Quello per l’ aeroporto piemontese avrebbe dovuto decollare alle 16,40 di avant’ ieri: lo ha fatto ieri 15,30. In entrambi i casi, ventiquattr’ ore dopo. Ovviamente, lo stesso ritardo è stato accumulato dai voli in arrivo al Costa Smeralda. Quindi, i turisti hanno perso una giornata di vacanza o di lavoro, e con loro anche i passeggeri sardi. Tutti costretti a trovare soluzioni alternative, e costose: in pochi hanno potuto far rientro nella loro casa, la maggior parte ha dovuto pagarsi un hotel a Olbia o nei dintorni per aspettare l’ aereo che li avrebbe portati a destinazione. Nonostante tutto, non ci sono stati momenti di tensione. I passeggeri, a Olbia, hanno appreso dalla Geasar che i loro voli avrebbero accumulato un ritardo spaventoso e, poi, controllando internet, hanno appreso che la compagnia spagnola era in tilt in tutt’ Italia. Magrissima consolazione. «L’ abbiamo scoperto all’ ultimo momento, che non avremmo trovato l’ aereo – spiegano alcuni passeggeri – e non è stata certamente una bella situazione da vivere e gestire». Volotea ha diffuso un lungo comunicato per scusarsi. «Il management di Volotea – è scritto – si scusa per i disagi causati in questi giorni di vacanza ai propri passeggeri, la cui totale soddisfazione rimane sempre il primo obiettivo dichiarato della compagnia. Questi ritardi sono dovuti ad alcuni problemi tecnici che purtroppo sono capitati a breve distanza uno dall’ altro e hanno avuto perciò ripercussioni a catena sull’ operativo della compagnia aerea su varie tratte. Volotea si è impegnata per minimizzare i disagi dei propri clienti cercando in tutte le occasioni di mettere a disposizione un aereo sostitutivo per giungere a destinazione. Gli inconvenienti tecnici capitati nei giorni scorsi a poche ore uno dall’ altro – continua il comunicato – sono purtroppo una sfortunata coincidenza in un momento di picco dell’ operatività» . Del caso si sta occupando il Codacons, che invita i passeggeri a chiedere i danni alla compagnia.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox