22 Aprile 2003

Volontari in perlustrazione per prevenire roghi e scontri

Volontari in perlustrazione
per prevenire roghi e scontri




Una Pasquetta insolita e originale mirata al rispetto del territorio ennese, è stata promossa dal Codacons Sicilia (Coordinamento associazioni ambientaliste e dei consumatori), dal Nova (Nucleo operativo vigilanza ambientale), la Federazione europea volontariato e Assonaturambiente. Si tratta della ventunesima edizione della «Pasquetta verde» a cui partecipano, ogni anno, gruppi di volontari specialisti che nell`Ennese e in altre località della Sicilia si sono adoperati incidenti e incendi che in simili occasioni possono aver luogo e rovinare una delle più spensierate giornate dell`anno.
Alla base dell`iniziativa, lo sviluppo e la diffusione di una cultura ambientalista affinché la manifestazione fosse un`occasione per riflettere sul significato che la natura e la salvaguardia dell`ambiente hanno per ogni siciliano. I volontari specialisti hanno controllato i luoghi di maggiore affluenza per evitare ciò che potesse recare danno alle persone e alla natura: l`esperienza dimostra infatti che spesso si verificano fatti spiacevoli a causa dell`incuria e dell`inosservanza delle più elementari norme di prudenza. «E` per tutti doveroso tenere presente che il rispetto della natura è condizione essenziale per usufruire in maniera adeguata per il bene di tutti – dicono dal Codacons – e per preservare un patrimonio appartenente all`intera collettività. Basta con le abitudini di accendere fuochi ove capita: il pericolo di incendi per autocombustione è in agguato. Basta con l`incuria e l`abbandono dell`immondizia li dove si è trascorsa la giornata».
Nei giorni scorsi, inoltre, alcune associazioni di categoria hanno denunciato che sono in circolazione uova con il surrogato di cioccolato, il finto cioccolato prodotto con i grassi sostitutivi al posto del burro di cacao. Secondo le associazioni, tra cui lo stesso Codacons, questi grassi vegetali possono essere aggiunti fino ad un massimo del 5% del peso totale, per cui il burro di cacao è stato sostituito con materie grasse meno nobili come il burro di karitè, olio di palma, illipè che sono ricchi di acidi grassi saturi, responsabili dell`aumento del colesterolo cattivo nel sangue. Al contrario, il cioccolato autentico abbassa il livello di questo colesterolo grazie ai flavonoidi in esso contenuti. Gli stessi flavonoidi hanno anche azione antiossidante e fluidificano il sangue.
«Alla larga dunque dal surrogato – dice Francesco Tanasi, vicepresidente nazionale del Codacons – ma come riconoscere quello buono da quello cattivo. Al palato è facilissimo riconoscere quello puro: si scioglie in bocca e scivola via ma l`unico controllo possibile è quello dell`etichetta. Leggetela attentamente e se qualcosa non vi convince, cambiate uovo».

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox