19 Settembre 2007

VOLO DI STATO MASTELLA-RUTELLI INDAGA LA CORTE DEI CONTI

La procura della Corte dei Conti del Lazio avrebbe aperto un`istruttoria per verificare se sia stata legittima o se abbia causato un danno erariale la trasferta con un volo di Stato del vicepremier Rutelli e del ministro Mastella avvenuta lo scorso 9 settembre in occasione del gran premio di Formula 1 a Monza. Per la procura della magistratura contabile, guidata da Luigi Mario Ribaudo, si tratta di un atto dovuto anche in seguito alle notizie pubblicate e un esposto del`associazione dei consumatori Codacons. Una volta assegnato il fascicolo, il magistrato incaricato acquisirà una serie di informazioni e verificherà se ci sono le condizioni per ipotizzare danno erariale, responsabilità o colpa grave per un improprio utilizzo dell`Airbus da 48 posti a bordo del quale viaggiarono Rutelli e Mastella insieme con collaboratori e familiari. Se così fosse, la procura invierà ai presunti responsabili un “invito a dedurre“, vale a dire la richiesta di spiegazioni o di osservazioni. Se invece la Corte dei Conti appurerà che quel volo di Stato era per motivi istituzionali, allora si prospetta l`archiviazione. Rutelli afferma di essere “felicissimo che la Corte dei conti verifichi l`assoluta correttezza formale e sostanziale della trasferta“ che è stata decisa dalla presidenza del Consiglio in ragione degli impegni istituzionali: “Così questa storia finirà – dice – e magari ci si potrà occupare dei veri abusi che furono compiuti durante il governo Berlusconi nell`incuria generale“.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox