8 Giugno 2010

Volo cancellato, studenti in attesa del risarcimento

SACILE. «Gli studenti in viaggio di istruzione vanno sempre risarciti dalle compagnie aeree, in caso di cancellazione del volo». La flotta spagnola Iberia non ha ancora rimborsato 32 ragazzi dell’ Itc Marchesini di Sacile per il volo cancellato Barcellona – Venezia e il Codacons offre consulenza sui diritti. Rimborsi-lumaca, infatti, per il viaggio di rientro della gita bloccato dall’ eruzione del vulcano islandese. Si potrebbero profilare anni di tira e molla, con una perdita di 150 euro a viaggiatore. «La legge 6 del 2005 – ha indicato l’ avvocato Vitto Claut, vertice Codacons regionale – assicura i risarcimenti. Per qualsiasi motivo di viaggio cancellato, compreso quello dell’ emergenza naturale come nel caso della nube di cenere causata dal vulcano islandese». I tour operator danno tempo alle compagnie di volo, che hanno chiesto una buona percentuale dei rimborsi al governo. Intanto, la comitiva dell’ Itc Marchesini deve saldare il conto del rientro via terra della gita a Barcellona: 3 mila 500 euro totali per una trentina di ragazzi rientrati in pullman. «Gli studenti – ha indicato Claut – possono ottenere il risarcimento delle tasse pagate sul biglietto. Fosse perso il rimborso del volo, le tasse vanno reclamate e sono, in genere, somme di rilievo. Per tutte le informazioni, la sede Codacons risponde al numero telefonico 0434-521905». (c.b.) ©RIPRODUZIONE RISERVATA.
 

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox