4 Giugno 2009

Voli di Stato: il Codacons denuncia viaggio in elicottero da Bologna a Fano dell’on. Vietti (Udc) con fidanzata al seguito

 

(Sesto Potere) – Bologna – 3 giugno 2009 – Non solo veline, cantanti e attrici in cerca di gloria sui voli di Stato. Anche le fidanzate degli esponenti politici sembrano utilizzare i mezzi dello Stato.
Il Codacons è entrato in possesso di un documento della Guardia di Finanza che riporta giorno per giorno tutti i soggetti che da luglio 2001 a ottobre 2007 hanno utilizzato aerei, ma anche elicotteri, motoscafi e guardacoste delle Fiamme Gialle.
Dall’informativa della GdF – spiega il Codacons – emerge ad esempio che in data 7.5.2005 l’Onorevole dell’UDC Michele Vietti, al tempo Sottosegretario all’Economia, ha utilizzato un elicottero AB 412 delle Fiamme Gialle, per recarsi da Bologna Panigale a Fano. Dalla stessa nota emerge anche che, assieme al sottosegretario, sul volo in questione è salita la signora C. B. la quale, secondo numerosi siti internet, risulterebbe essere la fidanzata dell’On. Vietti, oltre che notaio. Presenza su cui il Codacons ha chiesto chiarimenti alla Procura della Repubblica di Bologna.
Il problema – spiega il Presidente Codacons, Carlo Rienzi – è nelle delibere, prima quella di Prodi, poi quella di Berlusconi, che regolano i soggetti che possono utilizzare i voli di Stato. Entrambi i documenti, infatti, autorizzano persone non facenti parte delle delegazioni istituzionali a utilizzare tali voli, a dimostrazione che gli sprechi non hanno colore politico. Per questo motivo abbiamo chiesto oggi al Procuratore Giovanni Ferrara di disapplicare l’ultima delibera, quella del Presidente del Consiglio Berlusconi, dichiarandola illegale, in attesa che il 9 giugno si pronunci il Consiglio di Stato.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox