12 Agosto 2009

Vogliamo le pensiline alla stazione

Quarto d’Altino, a richiederle sono i pendolari

Le pensiline? «Le attendiamo dal 2002». La richiesta non è per nulla insensata. Nella stazione di Quarto i pendolari sono esposti alle intemperie: in inverno alla neve e al vento freddo, durante tutto l’anno alla pioggia e in estate un po’ di refigerio, non guasterebbe. I pendolari si accontenterebbero di poter tenere la testa all’ombra.  A farsi portavoce della richiesta è Luciano Ferro, del comitato pendolari, nonché responsabile del Codacons di Quarto. «Le tanto attese pensiline – spiega – non sono mai state installate, pertanto chi si reca a prendere il treno è in difficoltà. Per ripararsi i pendolari si rifugiano nel sottopasso, che però trasuda acqua da tutte le parti, nel senso che probabilmete c’è qualche infiltrazione. Chiediamo che vengano installate le pensiline una volta per tutte specialmente tenendo conto delle tante persone che frequentano la stazione e che provengono da tutte le parti del territorio». Ferro evidenzia anche un altro problema: «Sono in molti a chiedere che venga fatta luce sulla corsa mattutina per Venezia delle 4.58, che nei giorni festivi viene talvolta soppressa, impedendo a chi si reca al lavoro di arrivare in orario». Non solo. GLi utenti segnalano l’«afa» all’interno dei vagoni pomeridiani. a rincarare la dose è anche l’ex assessore ai Trasporti Marta Zilio, oggi resposnabile dello sportello della Federconsumatori di Marcon e Quarto. «I treni sono sporchi – dice – i disagi sono tanti. La situazione andrebbe presa in mano una volta per tutte e affrontata anche dalle amministrazioni».

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox