7 Settembre 2018

Viva gli sposi CHIARA BELLA COME GRACE

I SOVRANI VERI… Grace (1929-1982) e il principe Ranieri III di Monaco (1923-2005) il giorno delle nozze, nel 1956. Lei indossava un abito da favola di Helen Rose, costumista hollywoodiana della Metro Goldwyn Mayer, entrato nella leggenda. … E QUELLI DI INSTAGRAM L’ abito di Chiara, regina delle influencer e di Instagram, creato da Maria Grazia Chiuri di Dior, ricorda quello di Grace per il corpetto di pizzo a collo alto e la gonna vaporosa. Fedez veste invece Versace: camicia bianca e abito blu, niente cravatta né calzini. TENERAMENTE IN TRE Noto (Siracusa) . Chiara Ferragni, 31 anni, e Federico Lucia, in arte Fedez, 28, posano per la classica foto ricordo dopo il sì alla Dimora delle Balze, elegantissima masseria dell’ 800 poco fuori città. Con loro c’ è anche il piccolo Leone, 5 mesi. A corredo dell’ immagine, su Instagram lei ha scritto solo family , “famiglia”. NIENTE TACCHI VERTIGINOSI: FEDEZ È BASSO Ai piedi Chiara aveva décolletés J’ adior di Dior in tessuto, personalizzate con il suo nome. Tacco basso per non staccare troppo rispetto alla statura dello sposo. IL BOUQUET È MINIMALISTA Semplicissimo il bouquet della sposa, di piccoli fiori bianchi. Non è stato reso noto il designer né chi l’ abbia preso al lancio. Forse scomodare Grace Kelly ha un che di audace, ma c’ erano l’ eleganza della sposa, l’ emozione dello sposo mentre lei camminava lenta verso di lui, in attesa trepida, quell’ atmosfera di favola d’ altri tempi, l’ amore in trionfo sotto gli occhi (umidi) di tutti. Soprattutto c’ era l’ abito bianco Dior, corpetto ricamato a collo alto e gonna vaporosa, che ricordava davvero quello disegnato da Helen Rose per la principessa il giorno delle nozze con Ranieri di Monaco, pur senza i suoi sei metri di strascico. Nella corsa al paragone più azzeccato, Chiara Ferragni e Fedez, marito e moglie dal tardo pomeriggio di sabato 1 settembre, sono diventati gli Harry e Meghan d’ Italia, il loro giorno solenne una pantomima hollywoodiana, il party un Coachella – festival musicale tra i più grandi d’ America – in versione sicula. La verità è che il matrimonio dei Ferragnez, come si è ribattezzata (e brandizzata) la coppia più social del Bel Paese, l’ influencer da milioni di follower e il rapper da milioni di dischi, è stato un evento unico nel suo genere, un inno alle ragioni del cuore cantato a squarciagola, senza paura di stonare, e pazienza se la ruota panoramica nel parco della masseria a qualcuno è parsa una cafonata da arricchiti. La festa è durata due giorni, le foto su Instagram sono state centinaia, migliaia i commenti sui social. Ecco, in sintesi, tutto quello che c’ è da ricordare delle nozze più chiacchierate dell’ estate. ATTO PRIMO: WELCOME PARTY Noto (Siracusa). Bagno di folla in centro città per Chiara Ferragni e Fedez la sera prima delle nozze: a Palazzo Nicolaci hanno accolto i 150 ospiti con cena e party di benvenuto fino alle ore piccole. CRISTALLI E PERLE Di Prada, l’ abito che Chiara indossava al party era in gazer rosa, con perle e cristalli trasparenti e dorati. Questo il bozzetto. Gli abiti. Quando a sposarsi è una fashion blogger, tutto il resto passa in secondo piano. Oltre al già citato abito bianco Dior, creato per lei da Maria Grazia Chiuri, direttore creativo delle collezioni donna della maison , Chiara ne ha indossato uno di paillettes rosa e oro, firmato Prada, per la cena della vigilia a Palazzo Nicolaci; il giorno del sì, dopo la cerimonia si è cambiata due volte, entrambe in Dior: prima in lungo, la sagoma di un leone in onore del figlio e i versi di una canzone di Fedez ricamati sulla gonna; poi in corto per ballare comoda. Lo sposo era in blu Versace, classico ma senza cravatta né calzini, le damigelle in rosa Alberta Ferretti. Le lacrime. Scorrono a fiumi nel parco della Dimora delle Balze, masseria dell’ 800 fuori Noto adorna di rose bianche. Si commuove lei leggendo le promesse. Gli dice: «Non ho bisogno che il mondo mi ami, ho bisogno che mi ami una sola persona, e questa persona sei tu». Si commuove lui ricordando il primo incontro e giurando: «Ci sarò sempre, anche se in ritardo». Piangono insieme, alla cena pre-nuziale, durante il discorso delle sorelle e della mamma di Chiara, e si asciugano gli occhi con il tovagliolo. Tra un singhiozzo e l’ altro, si baciano: tanto, a lungo, in continuazione. Evviva l’ amore. Le luci. Tante quante le lacrime, forse di più, seconde solo ai baci, esplodono al momento del “sì” in forma di fuochi d’ artificio, a cena tessono una fitta trama sulla testa degli invitati seduti a tavola, imperlano il cielo sopra di loro, illuminano di magia i ravioli di ricotta e il pesce con olive, patate e pomodorini. La notte è un luna park di giostre scintillanti, una ruota panoramica che svetta nel buio, cavallucci bianchi che vanno su e giù, lo zucchero filato, il tirapugni. Si canta, si balla, si ride, ci si diverte. Di nuovo, gli sposi si baciano. Gli invitati. 150 i presenti in carne e ossa: le famiglie, sorelle Ferragni in pole position, madri e padri compunti e commossi, amici di sempre, i “Cavalieri” (i compari di Fedez) che cantano in coro «Chiara è una di noi», Be-be Vio, Giusy Ferreri e un esercito di YouTuber e blogger, tutti rigorosamente con i telefonini spianati. I nomi più noti, però, sono quelli degli assenti, tra cui Paris Hilton e J-Ax. Bidoni dell’ ultimo minuto anche da parte di Mika, che su Instagram scrive: “Quanto vorrei essere lì! Vi sarò vicino con il pensiero”, e Max Pezzali, trattenuto da un contrattempo. Non pervenuti Francesco Totti e Ilary Blasi, che pure erano stati invitati. In compenso a seguire l’ evento via social c’ erano potenzialmente 20 milioni di persone, somma dei follower di lei (14,6 milioni) e di lui (6 milioni e mezzo). ROMANTICISMO FIRMATO DIOR Dopo il sì, la Ferragni si cambia due volte ma resta sempre in Dior l’ abito lungo ha la gonna ricamata con i versi della canzone che Fedez le dedicò all’ Arena quando le chiese di sposarlo. la versione corta: stesso corpetto con cuore ma tulle sopra in ginocchio. IL VESTITO “PARLANTE” FU LANCIATO DA ANGELINA Angelina Jolie, 43, in bianco Versace per le nozze con Brad Pitt nel 2014: il velo e il retro della gonna erano ricamati con i disegni dei sei figli. Eros Ramazzotti, 54, e Marica Pellegrinelli, 30: l’ abito di lei, Valentino Haute Couture, era impreziosito di note musicali. SUL SECONDO VESTITO DI CHIARA ERANO RICAMATI I VERSI DI UNA CANZONE CHE LUI LE HA DEDICATO Il vil denaro. Top secret la somma spesa per l’ evento, ma la tentazione di fare i conti in tasca agli sposi è troppo forte. Va detto dunque che gli sponsor, da Dior a Trudi, che ha fornito due pupazzi giganti a immagine di Chiara e Fedez, hanno fatto a gara per offrire abiti, gadget e quant’ altro in cambio di visibilità sui loro social dorati. Considerando che un post di lei costa oltre 10 mila euro e ne può far intascare 50-60 mila, con tutte le foto pubblicate per le nozze si sono mossi almeno 20 milioni di euro: che poi siano stati tutti spesi per la festa è un mistero, ma tant’ è. Si frega le mani anche la città di Noto, che ha registrato un incremento turistico del 10-15 per cento. Deludente invece la raccolta di beneficenza lanciata come lista nozze: gli invitati, taccagni, hanno donato solo 23 mila euro. Le polemiche. Tante, ovviamente. La più aspra quella relativa al volo Alitalia riservato a Fedez e invitati, partito da Linate e personalizzato fin nel kit di cortesia offerto ai passeggeri: il Codacons non ha gradito, ma la compagnia ha risposto che non si è trattato di sponsorizzazione ma di accordo commerciale. Il resto è tutto un bla bla bla : tutti hanno trovato di che dibattere, dall’ uomo della strada che «a me non interessa» (ma intanto ne sta parlando) a Selvaggia Lucarelli, più acida che mai. I Ferragnez fanno spallucce. Si baciano. Quale modo migliore per scrollarsi di dosse le critiche? Federica Capozzi

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox