18 Giugno 2021

VITERBO: BAMBINI A RISCHIO A CAUSA DELL’ARSENICO NELL’ACQUA, CODACONS SCENDE IN CAMPO A TUTELA DELLE FAMIGLIE

     

    MARTEDI’ 22 GIUGNO WEBINAR PER SPIEGARE AI CITTADINI DELLA TUSCIA COME ATTIVARSI PER CHIEDERE I DANNI DA ACQUA INQUINATA

    Dopo la decisione della Commissione Europea che ha deferito l’Italia per i livelli eccessivi di arsenico e fluoruro nell’acqua potabile di diversi comuni della Tuscia, scende in campo il Codacons, che offre aiuto alle famiglie coinvolte dal dramma dell’acqua inquinata.
    La decisione dell’Europa conferma gli allarmi lanciati a più riprese dal Codacons circa la pericolosità dell’acqua destinata al consumo umano di tutta la provincia di Viterbo, e spiana la strada ai risarcimenti in favore degli utenti, aprendo un nuovo fronte, quello dei bambini – spiega l’associazione – La Commissione Ue punta infatti il dito proprio sui rischi corsi dai più piccoli, con il superamento dei valori massimi di arsenico che può seriamente compromettere la loro salute.
    Una situazione che si trascina da anni e che realizza il diritto dei consumatori che risiedono nella Tuscia a chiedere ed ottenere un risarcimento dei danni nei confronti dei gestori del servizio e degli enti locali per il perdurante inquinamento dell’acqua.
    Proprio per aiutare i cittadini a far valere i loro diritti e inoltrare le richieste risarcitorie il Codacons ha organizzato un webinar per giovedì 22 giugno alle ore 16, dove medici, legali ed esperti dell’associazione risponderanno alle domande degli utenti della Tuscia e forniranno indicazioni mediche e legali su come tutelarsi dall’inquinamento dell’acqua.
    Per partecipare al webinar è sufficiente iscriversi al link: https://attendee.gotowebinar.com/register/8435997882276409616

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox