fbpx
18 Ottobre 2005

VIRUS DEI POLLI: FINCHE? NON SI BLOCCA LA CACCIA, UTILIZZARLA COME ?SENTINELLA?

ALLONTANARE ANCHE I PICCIONI DALLE PIAZZE DELLE CITTA?







Finchè non sarà vietata la caccia nel nostro paese, utilizziamola come ?sentinella?, con il contributo dei cacciatori delle varie regioni. Questa la proposta lanciata oggi dal Codacons come misura per combattere l?emergenza aviaria.

In sostanza l?associazione chiede di obbligare i cacciatori, al termine di ogni sessione di caccia, a consegnare almeno una delle prede volatili (soprattutto uccelli migratori) alle Asl territorialmente competenti, al fine di effettuare analisi e monitorare costantemente la situazione. In tal modo la caccia, in assenza di divieti specifici, può essere utilizzata per finalità sociali.



Il Codacons chiede poi di introdurre misure urgenti relativamente ai piccioni, presenti in maniera massiccia nelle città italiane (si pensi a Piazza San Marco a Venezia o Piazza del Duomo a Milano). ?I piccioni infatti ? afferma Carlo Rienzi, Presidente Codacons – in qualsiasi località urbana sono i volatili più vicini all?uomo, e milioni sono ogni giorno le possibilità di contatto con questo tipo di uccello. Volatili ? prosegue Rienzi ? a sua volta a stretto contatto con i gabbiani (anch?essi numerosi nei nostri cieli), come noto a rischio aviaria. Per evitare contagi tra volatili e rischi per la salute dei cittadini ? conclude Carlo Rienzi ? chiediamo di allontanare i piccioni dalle città italiane, vietando le classiche foto dei turisti sulle panchine delle piazze famose e la vendita di mangimi per uccelli nelle stesse?.


Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox