27 Maggio 2015

Vincono i tassisti: bloccato UberPop in tutta Italia

Vincono i tassisti: bloccato UberPop in tutta Italia

AMILANO -Il Tribunale di Milano ha disposto il blocco di UberPop di Uber su tutto il territorio nazionale con inibizione dalla prestazione del servizio. Ciò, in seguito all’ accoglimento del ricorso presentato dalle associazioni di categoria dei tassisti per concorrenza sleale. L’ attività svolta da Uber attraverso la App Uber-pop è stata con siderata “interferente con il servizio taxi organizzato dalle società, svolto dai titolari di licenze”, ha argomentato nell’ ordinanza il giudice di Milano, Claudio Marangoni. La richiesta “di trasporto trasmessa dall’ utente mediante l’ app Uberpop, oltre ad essere modalità tecnica già utilizzata dalle cooperative di tassisti, appare di fatto del tutto assimilabile al servizio di radio taxi. La mancanza di titoli autorizzativi comporta un effettivo vantaggio concorrenziale e uno sviamento di clientela indebito. Senza i costi inerenti al servizio taxi possono applicare tariffe sensibilmente minori rispetto a quelle del servizio pubblico”. Uber avrà ora 15 giorni di tempo per adeguarsi all’ inibito Uber avrà ora 15 giorni di tempo per adeguarsi all’ inibitoria o presentare a sua volta ricorso ria, o presentare ricorso, altrimenti scatteranno delle penali. Il Coda cons non ci sta: “Un danno enorme per gli utenti – dice il presidente Carlo Rienzi- perché limita la concorrenza e riduce le possibilità di scelta peri cittadini. E’ impensabile che un paese moderno possa essere privato di sistemi innovativi co me Uber”. B.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox