27 Settembre 2006

Vince “Joe Petrosino“, reality in crisi

Vince “Joe Petrosino“, reality in crisi
Wild West dimezza i telespettatori. Torna “Striscia“ e fa 9 milioni di ascolti, ma “Affari tuoi“ regge

Roma. Ancora sorprese dalla battaglia degli ascolti. Lunedì, in prima serata, ha vinto ancora la miniserie “Joe Petrosino“ di Raiuno (5.757.000 spettatori col 22,59% di share) sulla fiction di Canale 5 “L`onore e il rispetto“ (5.656.000 spettatori, share 21,79%) e crolla Wild West (1.532.000, share 7,81%) dimezzando l`ascolto della prima puntata (lunedì scorso era stato di 2.498.000 spettatori pari al 14.47%). Lunedì è tornato Striscia la notizia e ha vinto la gara degli ascolti superando i 9 milioni di spettatori, fatto particolarmente inusuale in questa stagione. “Affari tuoi“ di Insinna comunque mantiene e anzi aumenta di un po` il suo pubblico. “Mi auguro di cambiare giorno ma temo ci siano problemi di palinsesto – commenta Alba Parietti – Siamo stati stritolati da una contro programmazione feroce. Ci troviamo comunque davanti a un male comune, la disaffezione ai reality ma sono ancora convinta che Wild West possa funzionare perchè è diverso dagli altri. Ci sono dodici ragazzi molto forti anche se non sono conosciuti. Questo reality meritava di più“. La Parietti ammette anche “io avevo previsto questo disastro. Era impensabile sopravvivere. Il lunedì nessun programma tv ha mai funzionato perchè è una giornata dedicata ai film e noi avevamo una spada di Damocle spaventosa“ dice alludendo alle fiction Rai e Mediaset. “Lancio una proposta alla concorrenza. Facciamo finire i reality alle 23,30“, così Paolo Bassetti, patron di Endemol e produttore sia di Reality Circus (in onda su Canale 5 con Barbara D`Urso) sia di La pupa e il secchione (in onda su Italia 1 condotto da Federica Panicucci) interviene nel dibattito sulla crisi d`ascolto dei reality. In un`intervista di Chi tra gli addetti ai lavori c`è la consapevolezza che qualcosa non funziona più. “L`Isola dei famosi rimane un punto fermo, ma se penso a un nuovo reality credo che la sfida tra i famosi abbia esaurito la sua spinta. Ormai gli abbiamo fatto fare di tutto“, confessa Giorgio Gori, patron di Magnolia, che per Raidue realizza il reality show condotto da Simona Ventura. Il settimanale pubblica anche i costi di produzione dei reality: Reality Circus costa 930 mila euro a settimana tutto compreso; Wild West di Grundy Italia 5,5 milioni di euro; L`Isola dei famosi 4 di Magnolia meno di 6 milioni di euro ma quasi 10 quando si aggiungono i costi Rai. A proposito di costi, una curiosità: i partecipanti a La pupa e il secchione ricevono solo 100 euro al giorno di rimborso spese per partecipare alla trasmissione. E il reality per la prima volta farà la sua apparizione su Raiuno, rete finora estranea al genere per scelta del suo direttore Fabrizio Del Noce: Domenica In (in onda dal 1 ottobre) ospiterà la striscia di Wild West. Troppi reality, l` Authority per le comunicazioni stabilisca un tetto massimo nei palinsesti è la provocazione del Codacons Il calo di ascolti è il segno, per l`associazione consumatori, che i telespettatori sono stanchi di assistere a programmi fotocopia in cui i meccanismi sono sempre gli stessi e le situazioni uguali tra loro, tutti caratterizzati da personaggi caduti nel dimenticatoio o quasi, in cerca della popolarità perduta. “Chiediamo all`Authority di fissare per ogni rete tv un tetto massimo di ore settimanali dedicate ai reality, così da limitare l`invasione di tali programmi nei palinsesti e offrire una migliore qualità e offerta televisiva al telespettatore“. Intanto stasera c`è il terzo appuntamento con “L`isola dei famosi“ che in studio ospita Katia Ricciarelli.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox