13 Giugno 2011

Villa Borghese, albero cade su una famiglia

Villa Borghese, albero cade su una famiglia
 

Qualche scricchiolio leggero, di quelli che si sentono nei boschi e fanno atmosfera, più che paura. Poi, un rumore forte, quello sì spaventoso, apparentemente infinito che regala appena il tempo per girarsi e vedere l’ albero franare al suolo, non abbastanza per riuscire a scappare. E’ un racconto a due velocità – quella lentissima dello spavento, e quella troppo rapida della realtà – quello delle 2 donne, che ieri, in viale dei Pupazzi a villa Borghese, sono state ferite dalla caduta di un olmo ventennale alto 5 metri con circonferenza di un metro. Un racconto che inizia in una domenica come tante. Una famiglia di Perugia – nonna, madre, padre e nipotina – decide di fare una passeggiata nel verde di villa Borghese e godersi un po’ di sole. Nonna, 54 anni, e mamma si allontanano con la bimba per cambiarle il pannolino. Poco dopo e a pochi passi da loro, il crollo. «Abbiamo sentito un forte rumore – raccontano le donne – abbiamo visto l’ albero che ci veniva addosso. Non abbiamo neanche fatto in tempo a spostarci». Immediato l’ arrivo di polizia municipale, vigili del fuoco, che hanno recintato l’ area, e due ambulanze. La bimba fortunatamente non ha riportato traumi, le due donne sono state portate al policlinico Umberto I con ecchimosi e ferite. A perizia ancora in corso, i tecnici del Servizio Giardini avanzano una prima ipotesi: il crollo sarebbe dovuto a una marcescenza dell’ apparato radicale dovuto a carie fungina. L’ assessore capitolino all’ Ambiente Marco Visconti si è recato in ospedale dalle due donne, prima di andare personalmente a effettuare un sopralluogo. Le perizie tecniche continueranno nei prossimi giorni, aggiungendosi ai controlli ordinari su tutte le piante. Obiettivo, verificare la stabilità delle piante. D’ altronde, già a ottobre 2009, dopo un nubifragio, erano caduti tre alberi e a occhio nudo non sfuggono rami caduti e altri che ondeggiano pericolosamente. Il Codacons estende l’ allarme alla città, chiedendo al Sindaco «un monitoraggio urgente su tutti gli alberi e le piante. A Roma si registrano troppi incidenti di tale tipo che a volte finiscono in tragedia». (ass)

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox